San Costantino, al via le celebrazioni

Sedilo. Due ordinanze regolano le funzioni religiose nel santuario dell’Ardia

SEDILO. Anche quest’anno sono spuntate le ordinanze che richiamano la parrocchia ai suoi doveri circa l’applicazione delle misure di sicurezza sanitaria e di tutela dell’incolumità pubblica in occasione delle celebrazioni religiose dedicate a San Costantino. Nel luglio 2020 le disposizioni dettate dal sindaco e dal responsabile del servizio amministrativo comunale non erano passate inosservate ai più per via del clima di tensione che si respirava e delle contrapposizioni tra istituzioni civile, religiosa e militare.

A dodici mesi di distanza i provvedimenti sono quasi identici, ma l’atmosfera sembra più serena. Con l’ordinanza firmata venerdì, il sindaco Salvatore Pes ha ordinato alla Parrocchia rappresentata da don Battista Mongili di garantire lo svolgimento delle venti funzioni previste nel santuario e nella chiesa principale del paese tra il oggi e il 18 luglio secondo la normativa anti-covid e il Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza. «In particolare – recita il provvedimento –, dovrà assicurare il rispetto del divieto di assembramento e delle misure di distanziamento interpersonale, garantire la presenza del servizio medico e di pronto soccorso e il servizio parcheggi all’interno dei chiusi».

Adempimenti a cui la Parrocchia stava già lavorando, come l’organizzazione dell’assistenza sanitaria. Le équipe saranno ospitate nella sede dell’associazione Santu Antinu, che ha provveduto alla pulizia degli spazi. L’ordinanza emanata dall'ufficio amministrativo, invece, vieta la circolazione dei veicoli da Su Frontigheddu al cavalcavia Tramatza e all’interno della corte e ne bandisce la sosta nelle vie d'accesso al santuario. (mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes