Allagamenti al ForoBoario, aggiudicati i lavori

ORISTANO. Potrebbe essere risolto nei prossimi mesi il problema degli allagamenti al Foro boario (foto). La zona è una delle più basse della città e così l’acqua delle aree circostanti, dopo ogni...

ORISTANO. Potrebbe essere risolto nei prossimi mesi il problema degli allagamenti al Foro boario (foto). La zona è una delle più basse della città e così l’acqua delle aree circostanti, dopo ogni pioggia, finisce per allagare l’incrocio grazie alla poca pulizia ed efficienza del sistema di caditoie e dei canali sotterranei. Il progetto di ripristino della funzionalità idraulica da 370mila euro, primo stralcio di un intervento da 719mila, è stato aggiudicato alla ditta Dueffe di Siamaggiore. L’azienda, che nei giorni scorsi ha insediato anche il cantiere per la riqualificazione dell’ex carcere militare in via Is Antas, da febbraio è già impegnata nell’area. Aveva infatti vinto la gara da un milione e 600mila euro per la riqualificazione degli ingressi cittadini di via Casu e via Marconi e ora si aggiudica anche l’intervento di ripristino delle funzionalità idrauliche della zona, che si allaga ad ogni temporale con grossi disagi al traffico. Gli uffici del Comune hanno ritenuto che non fosse consigliabile insediare, in un’area già interessata da un cantiere, una nuova azienda: «Potrebbe comportare ritardi nell’esecuzione dei lavori e creare problemi di gestione del traffico in due dei principali ingressi della città». Perciò l’appalto è stato aggiudicato alla ditta di Siamaggiore, che ha offerto un ribasso dell’11 per cento sulla base d’asta, con la spesa che perciò ammonterà a 235mila euro. Gli interventi, stando alle stime fatte dai progettisti Tonino Mulas e Antonello Frau dovrebbero durare sei mesi. (dav.pi.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes