Un premio a Donà dalle Rose «imprenditore visionario»

LACONI. L’amministrazione comunale nei giorni scorsi ha conferito il premio per il Turismo a Luigi Donà dalle Rose, fondatore di Porto Rotondo. Il premio sancisce la sinergia stabilita con un altro...

LACONI. L’amministrazione comunale nei giorni scorsi ha conferito il premio per il Turismo a Luigi Donà dalle Rose, fondatore di Porto Rotondo. Il premio sancisce la sinergia stabilita con un altro colosso mondiale dell'accoglienza, il Consorzio Costa Smeralda presieduto dall’avvocato Renzo Persico, da quasi vent'anni alla guida di una delle realtà più conosciute in ambito turistico. Il premio è stato attribuito a Donà dalle Rose «per i suoi meriti di imprenditore visionario, mecenate e amico della Sardegna».

Il Comune gli ha consegnato il riconoscimento nel corso dell'incontro che ha chiuso il cartellone di «Notti Al Parco», la rassegna patrocinata dalla Regione e dal Banco di Sardegna, che ha avuto tra i suoi ospiti la virologa Maria Rita Gismondo, il giornalista Luca Telese e il divulgatore Roberto Giacobbo, accolti come padrona di casa dalla giornalista Rai Flavia Corda.

«Al conte Luigi Donà dalle Rose va riconosciuto il merito di essere stato uno dei pionieri e fondatori del turismo in Sardegna – recita la motivazione del comitato organizzatore coordinato da Titti Deidda – il sistema turistico del Consorzio di Porto Rotondo rappresenta l'immagine della nostra isola in campo internazionale, quale modello di eccellenza, qualità, eco-sostenibilità, caratterizzato da una importante rilevanza architettonica, artistica e culturale».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes