L’Angelo di Neoneli sarà riqualificato

Il parco, che circonda la chiesa, ha potenzialità per il turismo sostenibile 

NEONELI. Sono grandi le aspettative per il rilancio di S'Angelu.

Sulle potenzialità del sito campestre il Comune ha scommesso due volte: la prima quando ha deciso di destinare alla riqualificazione dell'area una quota consistente dei fondi della programmazione negoziata portati a casa dalle Unioni del Barigadu e del Guilcier.

La seconda quando ha stanziato risorse proprie per incrementare l'attrattività turistica mediante l'implementazione dei servizi. La sfida si è tradotta in un investimento complessivo di 823mila euro, in parte materialmente impegnati con un primo appalto andato in porto di recente.

Con l'imminente tornata di lavori sarà ricavato uno spazio attrezzato per il campeggio con annesso blocco di servizi igienici; verrà realizzata la copertura del corpo cucine del salone polivalente e sarà eseguito il consolidamento statico della chiesa consacrata all’Arcangelo Gabriele, all'esterno della quale è prevista la realizzazione di un sistema di luci più scenografico. Di un nuovo impianto di illuminazione sarà dotato anche il parco circostante.

Sull'intervento successivo saranno spalmati i 428mila euro provenienti dal bilancio comunale. I lavori, attualmente in fase di progettazione, comporteranno la ristrutturazione totale dell'ex colonia e la sua riconversione in ristorante-albergo nell'ottica di trattenere più a lungo i visitatori che transitano nel territorio, che seguono le rotte del turismo lento e che in generale prediligono le peculiarità paesaggistiche, naturali e culturali dell'entroterra.

«L'Angelo – spiega il sindaco Salvatore Cau – è da sempre una località cara alla comunità di Neoneli, per cui è nostra intenzione riqualificare l’intero parco. Inoltre, grazie all’oasi faunistica di Assai, ai vari eventi culturali ed enogastronomici promossi annualmente, ma soprattutto grazie al settore vitivinicolo, il paese presenta buone potenzialità turistiche e riteniamo improcrastinabile l'esigenza di mettere le basi affinché qualcuno intraprenda delle attività nel settore della ricettività». In quest'ottica, alla sala ristorante saranno annessi gli alloggi per la sosta e il pernottamento. «Creeremo dieci posti letto – anticipa Cau spiegando che – il progetto generale prevede pure un secondo lotto funzionale per crearne degli altri con un ulteriore investimento di 347.700 euro. Sarà nostra cura reperire quelle risorse con la partecipazione a bandi regionali».

Maria Antonietta Cossu

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes