Lo storico accordo nel 2016 riguarda circa 600 persone

L’attesa era durata 17 anni, poi finalmente era arrivato lo storico accordo. A ottobre del 2016, il ministero della Difesa aveva firmato l’intesa con l’allora presidente della Regione Francesco...

L’attesa era durata 17 anni, poi finalmente era arrivato lo storico accordo. A ottobre del 2016, il ministero della Difesa aveva firmato l’intesa con l’allora presidente della Regione Francesco Pigliaru, attraverso la quale si riconoscevano gli indennizzi ai pescatori per ogni giornata di lavoro perduta per via della contemporaneità con esercitazioni o attività militari in genere e quindi per la conseguente interdizione del braccio di mare di Capo Frasca. A conti fatti erano circa 600 i pescatori che avrebbero dovuto aver accesso agli indennizzi, pescatori associati a cooperative di diverse marinerie, la maggior parte dei quali di stanza a Terralba e Cabras, ma in buon numero anche a Oristano e in altre zone della costa oristanese. L’indennizzo ammonta a 63 euro a giornata per i comandanti dei pescherecci e 53 per il personale imbarcato, per un massimo di 96 giornate di lavoro perse. (e.carta)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes