Vigili di pattuglia anche in borghese

Sarà un esperimento: contrasterà diversi comportamenti incivili

ORISTANO. Il fascino della divisa è cosa nota, ma certe volte può essere d'ingombro.

Soprattutto quando si vuole sorprendere sul fatto coloro che abbandonano i rifiuti in giro o che non si curano di ripulire gli escrementi del proprio cane.

Così, da qui sino alla fine dell'anno il Comune manderà sul campo gli agenti della polizia municipale in borghese.

Il progetto è registrato fra gli obiettivi dei dirigenti – quello del settore polizia locale è il segretario generale Giovanni Mario Basolu – e prevede lo svolgimento di due servizi mensili, fra il primo ottobre e il 31 dicembre, da parte di agenti in borghese. Per ora si tratta di un esperimento, anche per non togliere le poche forze presenti sul campo ai compiti d’istituto, ma lo scopo è quello di contrastare un variegato arco di comportamenti indesiderati: dallo spaccio di droga all'abbandono di rifiuti, passando per l'imbrattamento e il deturpamento degli spazi pubblici e il decoro cittadino, con particolare attenzione al «controllo delle deiezioni degli animali da compagnia».

Fra gli altri obiettivi fissati per la polizia municipale, con previsione di raggiungimento al 100 per cento, c'è l'esecuzione di almeno tre controlli servizi con il sistema street control (la telecamera in grado di registrare, oltre ai divieti di sosta, la regolarità di assicurazione e revisione) e altrettanti per il controllo della velocità.

Resta invece legata al tema del decoro urbano, la previsione dell'approvazione del regolamento sui dehors entro i primi mesi del 2021.

La misura è attesa da anni e punta a uniformare le aree esterne dei locali, soprattutto in centro. Dovrebbe essere approvato dalla Giunta entro il il 30 novembre ed essere depositato in commissione entro i primi giorni di dicembre.(dav.pi.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes