oristano
cronaca

Il latte versato manda ko la fontana di piazza Roma

Durante la protesta del 2019 i pastori lo rovesciarono e danneggiò gli ingranaggi L’assessore: «Abbiamo provato a ripulirla, ma purtroppo non è bastato»


26 ottobre 2021 di Davide Pinna


ORISTANO. Inutilizzabile “causa latte versato”. A cercare il colpevole del mancato funzionamento della fontana di piazza Roma con la fantasia, nessuno sarebbe arrivato così avanti. Eppure alla fine ecco la verità, quella che l’assessore Gianfranco Licheri ha raccontato durante il consiglio comunale: la fontana è inutilizzabile dal giorno della protesta dei pastori per il prezzo del latte. È così che la controversa storia di un’opera che non a tutti piace si arricchisce di un altro, quanto meno singolare, capitolo. Quando quindici anni fa venne inaugurata insieme alla nuova piazza Roma ci fu chi storse il naso. Alla fine, però, gli oristanesi si sono abituati a quegli zampilli un po’ sbilenchi, quantomeno per il risvolto pratico del refrigerio fornito nelle giornate più afose. Ma ne hanno potuto godere in maniera discontinua. Più di una volta, infatti, la fontana di piazza Roma ha dato problemi e ormai è da quasi due anni che non regala che poche gocce.

Ancora prima che venisse inaugurata, c’era chi aveva deciso di utilizzarla per fare la toeletta al cane, con sdegno della politica e della cittadinanza. Poi si ricordano scivoloni dei passanti per il fondo insidioso e spegnimenti dovuti al forte vento che mandava gli schizzi ovunque. Nel 2015 l’amministrazione Tendas aveva dovuto spendere 12mila euro per rimetterla in funzione dopo un lungo periodo di stop, e aveva aggiunto un anemometro e un sistema di controllo della potenza del getto. Stavolta, il problema sarebbe legato a un evento di protesta, le cui foto scattate proprio in piazza Roma hanno fatto il giro del mondo. «Purtroppo a gennaio 2019, durante le manifestazioni dei pastori per il prezzo del latte, c'è stato uno sversamento di latte nella fontana – ha spiegato l'assessore al Decoro urbano Gianfranco Licheri –. Siamo intervenuti con l’autospurgo, augurandoci che bastasse a risolvere il problema. La fontana è stata riaccesa, ma a quel punto abbiamo scoperto che il latte era entrato in circolo e aveva danneggiato in modo definitivo i motori».

Per l’assessore una soluzione potrebbe arrivare nelle prossime settimane. «Abbiamo deciso di affidarne la gestione alla Oristano Servizi, che potrà dunque intervenire per il ripristino del sistema di riciclo dell’acqua danneggiato. La società in house si occuperà anche della manutenzione del sistema idrico delle aiuole di piazza Roma, collegato alla fontana». Intanto sempre a proposito di piazza Roma, l’amministrazione ha comunicato che da ieri gli orari di apertura della torre di Mariano non sono più quelli che erano stati seguiti durante i mesi successivi alla riapertura. Da ora in poi, per visitare il monumento occorrerà effettuare la prenotazione all’Antiquarium Arborense come già avviene per altri monumenti del centro storico.

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.