All’asta il locale che ospitava il bowling

È chiuso dal 2018 per i danni subiti dopo il maltempo. Costa 178mila euro

ORISTANO. Le porte del bowling, in via Valle d’Aosta, sono chiuse da novembre 2018. Nelle ore precedenti, una forte bufera di Libeccio aveva colpito l’Oristanese. Le onde e il vento avevano fatto danni sui lungomare di Torregrande, Putzu Idu e Bosa, devastando chioschi e moli e abbattendo alberi e pali della luce. Danni anche nel porticciolo di Torregrande e nelle peschiere della provincia. Gli effetti arrivarono anche in città e fra i locali più colpiti ci fu proprio il bowling che, dopo alcuni giorni di chiusura provvisoria, annunciò la fine delle proprie attività, a causa dei danni provocati dal maltempo.

Si mise così in moto il meccanismo che portò alla messa in vendita, tramite asta giudiziaria, dell’immobile. Il primo tentativo si svolse a luglio 2019, per un prezzo di 809mila euro. Da allora si sono svolti altri quattro tentativi di vendita, tutti andati deserti, sino ad arrivare alla prossima asta fissata per il 1° dicembre alle 16.30, con scadenza per la presentazione delle offerte entro mezzogiorno del 30 novembre.

Il valore dell’immobile è crollato, sino ad arrivare al 22 per cento del prezzo originario: si partirà da una base d’asta di 178mila euro, con l’offerta minima fissata addirittura in 133mila euro. L’immobile, che si estende per circa 1.400 metri quadri, non comprende solo le piste del gioco con palla e birilli caro a Fred Flinston e al protagonista del Grande Lebowsky, ma anche aree dedicate ai tavoli da biliardo, ai giochi arcade, alla ristorazione, un piccolo palco per spettacoli, oltre ai locali di servizio e ad alcuni posti auto di fronte all’ingresso. (dav.pi.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes