Mascherine obbligatorie diciannove le vie interessate

ORISTANO. Sono diciannove le vie oristanesi in cui sarà in vigore, da oggi sino al 6 gennaio, l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto. Una zona ristretta, dove sarà più facile svolgere...

ORISTANO. Sono diciannove le vie oristanesi in cui sarà in vigore, da oggi sino al 6 gennaio, l'obbligo di indossare la mascherina anche all'aperto. Una zona ristretta, dove sarà più facile svolgere i controlli che prevedono, per gli inadempienti, una sanzione amministrativa che va da 400 a 1000 euro. Il perimetro è quello del centro storico più frequentato da oristanesi e visitatori: via Tirso, piazza Roma, via Diego Contini, via Tharros, via Dritta, via De Castro, via Garibaldi, via Parpaglia, via Mazzini, via Figoli, via Mariano IV, piazza Mariano, piazza Martini, piazza Eleonora, via Eleonora, via Duomo, via Vittorio Emanuele II, via Sant’Antonio e piazza Corrias. Qui si concentreranno i controlli della polizia locale per far rispettare l'ordinanza che impone la mascherina anche in assenza di condizioni di assembramento. Questa condizione varrà nel resto della città: «L'obbligo è esteso a tutte le zone in cui si determina un'affluenza tale da non garantire il distanziamento, quali ad esempio le vie dello shopping, i luoghi di aggregazione, mercati e mercatini natalizi, fiere di vario genere, esposizioni ed eventi dedicati alle festività». L'obbligo non si applica ai bambini sotto i sei anni, alle persone con patologie e disabilità incompatibili con l'uso della mascherina, a coloro che devono comunicare con un disabile in un modo tale da impedire l'uso del dispositivo e a chi svolge attività sportiva. Anche Oristano si adegua, dunque, alle decisioni già adottate da molti comuni italiani che potrebbero essere ufficializzate anche dal governo proprio oggi. Una scelta, quella di Lutzu, giustificata dalla volontà di contenere i contagi, ancora non preoccupanti in città, e garantire, al contempo, le esigenze dei cittadini e dei commercianti. All'ultimo momento sono state annullati anche i festeggiamenti in piazza per Capodanno: l'amministrazione aveva già disposto il prelievo di 30 mila euro dal fondo ordinario di riserva, ma il crescere della preoccupazione ha imposto un ripensamento. (dav.pi.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes