Nughedu fondi per l’antica Casa

L’edificio aragonese ospiterà un centro per la promozione del territorio

NUGHEDU. E' quasi giunto al giro di boa l'iter preliminare all'affidamento dei lavori per la creazione di Nughedu Welcome, il centro di coordinamento dell'accoglienza che l'amministrazione locale realizzerà con i fondi provenienti dalla programmazione negoziata che ha portato i Comuni e le Unioni del Guilcier e del Barigadu a condividere un progetto di sviluppo integrato. Tra una manciata di giorni si conosceranno gli esiti dell'indagine di mercato avviata all'inizio del mese dall'Unione del Guilcier (ente attuatore unico del procedimento) per sondare l'interesse delle imprese edili. Con una cinquina di ipotetici candidati proseguirà il cammino verso l'indizione di un bando di gara e quindi l'appalto dell'opera. Il progetto dell'amministrazione comunale è la prosecuzione di un piano di promozione del territorio, delle peculiarità del paesaggio e del patrimonio etnografico e gastronomico coniugato con il concetto di ospitalità diffusa, portato avanti negli ultimi anni dalla giunta Mura con lo scopo di attrarre quel target di visitatori che amano scoprire e conoscere le destinazioni dei loro viaggi toccando con mano usi e costumi locali. Volendo proseguire lungo questo percorso, l'amministrazione comunale ha immaginato di trasformare un edificio storico in un punto di accoglienza e d'informazione che avesse una marcata connotazione tematica sull’enogastronomia e sul turismo esperienziale.

Su Nughedu Welcome saranno investiti 330mila euro. L'intervento strutturale consisterà nel completamento del restauro e della riqualificazione dell'antica Casa Aragonese.(mac)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes