oristano
cronaca

Cabras, il primo matrimonio civile a pochi passi dalle rovine di Tharros

La coppia sardo-inglese si è sposata nello spettacolare scenario della penisola del Sinis


18 giugno 2022


CABRAS. Si è tenuto questa sera nella spettacolare location dell’istmo nella penisola del Sinis, il primo matrimonio celebrato ufficialmente al di fuori del palazzo comunale, come previsto dal nuovissimo regolamento per le celebrazioni matrimoniali e le unioni civili approvato lo scorso febbraio dal Consiglio comunale e fortemente voluto dall’amministrazione Abis. A presiedere la cerimonia è stata la vicesindaca Alessandra Pinna che ha unito in matrimonio una coppia italo inglese residente a Londra. La sposa, originaria di Cabras, è riuscita a coronare il sogno di festeggiare il giorno più bello davanti al mare cristallino dell’istmo di San Giovanni di Sinis, a pochi metri dalle preziose rovine di Tharros. Si è trattato di una cerimonia bilingue, realizzata con la collaborazione di una traduttrice che ha permesso agli invitati londinesi di poter seguire ogni passo del rito civile. L'organizzazione del matrimonio è stata curata dal wedding planner Omero Madeddu, che ha curato diverse cerimonie in Sardegna, comprese quelle di alcuni vip.

«È stato un onore e un piacere celebrare il primo matrimonio istituzionale in una località di pregio come questa – afferma la vicesindaca Alessandra Pinna -. Abbiamo dedicato molto impegno alla disciplina di regolamentazione dei matrimoni civili presso le sedi distaccate allo scopo di valorizzare località cariche di significato culturale e paesaggistico, offrendo al contempo un servizio richiesto da tempo. Oggi abbiamo visto i frutti di uno degli obiettivi raggiunti dalla nostra amministrazione, che intende puntare su una nuova modalità di valorizzazione e promozione del territorio, basata sulla bellezza dei luoghi e il loro impiego sostenibile».

«La cerimonia si è svolta alla perfezione e di questo ringrazio tutti per l’impegno e lo scrupolo organizzativo. Poter dire ‘sì’ nelle incantevoli spiagge della costa è un desiderio di tanti turisti e locali, soprattutto dei residenti all’estero. Sono tre le date fissate per il momento, ma le sedi distaccate sono ambite anche da coppie già sposate che intendono ripetere la cerimonia in un luogo da sogno – commenta il sindaco di Cabras Andrea Abis -. Prosegue la nostra programmazione di valorizzazione che porterà benefici anche di natura economica all’intero mondo che ruota attorno al settore del wedding e più in generale per tutto il comparto turistico locale. Ci tengo a precisare che tutti gli introiti saranno destinati alla cura e tutela di questi meravigliosi luoghi».

La prossima settimana a convolare a nozze sarà una coppia di Stoccolma, che ha scelto la località dell’istmo a San Giovanni di Sinis dopo aver trascorso numerose vacanze nella costa cabrarese. Le altre località messe a disposizione dall’amministrazione comunale sono Is Arutas, Maimoni e Mari Ermi, le ambitissime spiagge caratterizzate dalla spiaggia di quarzo bianco, ma anche il villaggio di San Salvatore di Sinis e la panoramica piazza Stagno, con vista sullo Stagno Mar’e Pontis, spettacolare al tramonto.

Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683


I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.