La Nuova Sardegna

Oristano

L’evento

In attesa dei campioni, a Putzu Idu c’è il BlueSurFest-La Sagra del surf 2023

di Paolo Camedda

	Folla sul lungomare tra Putzu Idu e Mandriola durante la precedente edizione della Sagra del surf
Folla sul lungomare tra Putzu Idu e Mandriola durante la precedente edizione della Sagra del surf

Una serie lunghissima di eventi nei giorni in cui si disputerà a Capo Mannu il campionato italiano di surf

22 settembre 2023
6 MINUTI DI LETTURA





San Vero Milis Fra meno di un mese il BlueSurFest-La Sagra del surf 2023, animerà il lungomare tra Mandriola e Putzu Idu, che ospiterà l'unica tappa italiana di una rete europea di sei festival che si snodano tra Germania, Spagna, Irlanda, Portogallo, Italia e Francia. Dal 20 al 22 ottobre nella marina di San Vero Milis sorgerà un grande villaggio dove si celebrerà la cultura del mare. Fra i temi portanti ci saranno l’inclusività, il rispetto dell’ambiente, lo sport, l’arte e l’enogastronomia. Il BlueSurFest, La Sagra del surf 2023, è organizzata dalla Federazione Italiana Sci Nautico e Wakeboard, grazie al supporto operativo del team della Sagra del Surf, in collaborazione con Is Benas Surf School e Asd Capo Mannu Riders Club. Avrà il patrocinio del Comune di San Vero Milis e godrà della collaborazione del Comune di Oristano.

Si tratta di un progetto paneuropeo co-finanziato dal programma Erasmus+ Sport dell’UE per sviluppare una serie di festival sportivi inclusivi. Grandi protagoniste dell’appuntamento saranno le cosiddette comunità blu, che vivono in pienezza i valori del mare. Il programma del grande evento deve essere ancora completato nella sua interezza, ma intanto sono stati già svelati diversi dettagli.

LA COMPETIZIONE Durante il BlueSurFest-La Sagra del Surf 2023 ci sarà l’apertura dei Campionati italiani assoluti di surf, in programma quest’anno tra le onde di Capo Mannu. Tra il 15 ottobre e il 15 novembre 2023 è prevista, infatti, la finestra temporale di attesa, il waiting period, entro cui dovranno svolgersi le gare. Nel territorio arriveranno quindi i campioni, donne e uomini, che si misureranno in diverse specialità: shortboard, longboard, bodyboard e parasurfing. In base alle condizioni meteo, questo appuntamento nazionale potrebbe svolgersi durante le giornate dedicate al BlueSurFest-La Sagra del Surf 2023 andando ad arricchire la manifestazione.

IL M'OHANA Il pubblico potrà vivere anche un momento simbolico e intimo della comunità dei surfers. Se le condizioni meteo lo permetteranno, nello specchio acqueo di Putzu Idu si terrà il M'Ohana, in gergo un paddle-out, una commemorazione che si pratica seduti su una tavola da surf, un momento che ha un duplice significato spirituale: da un lato si ricordano persone care scomparse portando un fiore e lasciandolo sull’acqua; dall’altro, si tratta di una cerimonia di buon auspicio, aperta a tutti, per celebrare il mare con serenità e rispetto.

INCLUSIONE SOCIALE Uno dei grandi temi, come detto, è l'inclusione sociale: fra gli obiettivi c’è quello di abbattere le barriere e migliorare l’accessibilità allo sport per tutti e garantire la possibilità anche per le persone portatrici di disabilità fisiche o sensoriali di affacciarsi a una disciplina sportiva acquatica come il surf attraverso la metodologia Inclusea del surf adaptive, ovvero il surf adattato, che consiste nella pratica della disciplina con l’utilizzo di attrezzature che si adattano alle esigenze di ciascuno. Per diffondere e far conoscere la pratica del surf adattato, in Italia, sono in programma anche workshop con il team FISW Parasurfing Team. Per l’occasione hanno confermato la loro presenza Lorenzo Bini e Matteo Salandri, componenti della Nazionale Italiana Surf Adaptive, medaglie d’argento agli Europei che si sono svolti in Galizia lo scorso luglio. Fra gli azzurri saranno presenti anche Mario Rivoiro, Antonio Zucchini e Massimiliano Mattei, quest'ultimo a podio nel mondiale di surf paralimpico 2018.

SPORT Fra le tematiche ci saranno naturalmente lo sport e la sua pratica: nei giorni del BlueSurFest, il lungomare di Putzu Idu diventerà una sorta di palestra a cielo aperto grazie alla presenza di svariate associazioni sportive: si potranno praticare discipline quali il pugilato, il calisthenics, il crossfit, la poledance&cali, lo skate, la muay thai, il brazilian jiu jitsu, il sup, la vela, l’arrampicata, il balanceboard e il windsurf, e altre se ne aggiungeranno da qui all'inizio dell’evento.

RISPETTO DELL'AMBIENTE Un terzo tema importante della Sagra del Surf è il rispetto dell’ambiente, che vedrà protagonisti i Centri per l’educazione ambientale dei Comuni di San Vero Milis e Oristano. Il Ceas Sant’Eru Capo Mannu scenderà in campo con una serie di azioni contenute nel progetto di educazione ambientale “Proteggiamo la Biodiversità”, promosso e finanziato dall’assessorato regionale all’Ambiente. Così si potrà partecipare a un passeggiata conoscitiva del territorio, finalizzata a raggiungere il sito individuato per svolgere l’attività di pulizia, a cura degli studenti delle scuole e dei volontari che li affiancheranno per la raccolta di plastiche e microplastiche presenti nella spiaggia di Sa Mesa Longa. Seguirà l’esposizione dei rifiuti raccolti e un breve momento di sensibilizzazione riguardo il fenomeno dell’inquinamento marino e costiero. Inoltre si terrà un’escursione esplorativa del territorio per informare i partecipanti in merito alle peculiarità dello stesso e all’importanza del mantenimento della biodiversità. Sono poi previsti un incontro divulgativo in cui saranno approfondite tematiche come l'Agenda 2030 e le buone pratiche per la tutela del territorio e della sua biodiversità. Gli appassionati di fotografia potranno partecipare ad una sfida fotografica organizzata sempre dal Ceas Sant'Eru, che mira a offrire una visione alternativa del territorio e a esaltarne le peculiarità.

Protagonista del rispetto dell’ambiente sarà anche, come detto, il Ceas Aristanis. Il Centro, in collaborazione con l’assessorato all’Ambiente sarà presente con uno stand informativo sulle attività e sui progetti che si stanno portando avanti su economia circolare, sviluppo sostenibile, tutela della biodiversità, navigazione sostenibile, contrasto all’inquinamento marino e costiero. Saranno anche organizzati alcuni laboratori di riciclo creativo tramite l’uso di materiali di scarto e rifiuti, con attività rivolte ai bambini. Durante le giornate della manifestazione il Ceas Aristanis organizzerà anche una sfida di raccolta di mozziconi di sigarette nella spiaggia di Putzu Idu, dove saranno presenti anche l'Area Marina Protetta Penisola del Sinis-Isola di Mal di Ventre e l'organizzazione Sics Sardegna, la Scuola italiana cani salvataggio.

ARTE Il BlueSurFest, La Sagra del Surf 2023 avrà la grande novità del “Quartiere degli artisti”. I pittori troveranno spazio in una SeArt Gallery, uno spazio immersivo ed esperienziale nell'arte sotto diverse forme, dalla pittura ai laboratori dedicati ai bambini e agli adulti, dalla fotografia alle illustrazioni fino alla cultura del riciclo dei materiali, non solo quelli provenienti dal mare sotto forma di rifiut,i ma tutti gli oggetti che possono avere una nuova vita. L’ideatore è l’artista locale Salvatore Fenu. Non solo: l'artista Michele Altieri realizzerà un murale a Mandriola, dedicato alla relazione tra essere umano, mare e le creature che il mare lo abitano.

CONNUBIO BIKE RIDERS-SURF RIDERS Un’ampia area del lungomare sarà dedicata al connubio fra Bike Riders e Surf Riders. Gli appassionati e gli specialisti si potranno perdere nel bike customing e cafè racer con gli esperti del Motoclub Motocicli Audaci impegnati in uno spazio in cui sarà esposta la Honda Rebel 500 “Maanboard”, vincitrice dell’Honda Customs Competition 2022 e personalizzata dall'officina cagliaritana. Sarà possibile inoltre ammirare un vero e proprio gioiellino d’epoca, il chopper Barbara, che si presenta con il particolare portatavola e che ha preso vita sulla base di un pezzo di storia: il maxi-scooter Honda CN250. A mettere ancora più sale sarà Ridin'Smoke, presente per l’occasione nel suo "road to". Spazio anche al pinstriping, con il maestro Matteo Moor Murgia, sempre di Motocicli Audaci, uno dei migliori pinestriper del panorama nazionale. Il pinstriping è un’arte più che una tecnica che si dedica ai dettagli di colore sui veicoli in particolare.

LA MUSICA DI RADIO 105 A far ballare e ad intrattenere il pubblico del BlueSurFest-La Sagra del Surf 2023 saranno presenti, direttamente da Radio 105, radio partner dell’evento, lo speaker Moko e Dj Fargetta. Anche nel 2023 il BlueSurFest potrà contare sulla fitta collaborazione in ambito nazionale con Skills Comunicazione, che organizza il 105XMasters, evento sportivo che si svolge in piena estate a Senigallia e con cui la manifestazione di San Vero è gemellata.

LO SPONSOR TECNICO Lo sponsor tecnico e Official apparel event partner è l'iconico brand Bear Surfboard, che da oltre quarant'anni incarna i valori del surf più puro, quello dei longboard, legati a uno stile di vita aspirazionale per qualsiasi generazione, in grado di trasformare il mondo e lo spirito del surf in lifestyle.

In Primo Piano
Il delitto

Donna uccisa dal figlio a Sinnai, l’auto di famiglia negata dietro la coltellata fatale

di Andrea Massidda

Viabilità

Lavori pubblici, entro l'anno resterà solo uno dei 10 cantieri sulla 131 tra Macomer e Porto Torres

Le nostre iniziative