La Nuova Sardegna

Oristano

Al San Martino

Picchia selvaggiamente la moglie davanti al pronto soccorso di Oristano, arrestato


	L'accesso al Pronto Soccorso del San Martino
L'accesso al Pronto Soccorso del San Martino

Intervento della squadra mobile. L’uomo si è fratturato una mano

16 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano Ieri notte personale della squadra mobile di Oristano, insieme agli agenti delle volanti, hanno arrestato un uomo di 35 anni resosi responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia ai danni della compagna di 45 anni. La segnalazione giungeva dal personale addetto alla vigilanza dell’ospedale San Martino di Oristano.

Le guardie giurate allertate dalle urla della donna, giunte nei pressi dell’auto della coppia, immediatamente contattavano il centro operativo della questura tramite il 112 Nue che prontamente inviava una pattuglia e il personale della squadra mobile sul posto. I poliziotti a seguito di una rapida attività di indagine, appuravano che il compagno non solo l’aveva costretta da tempo a subire maltrattamenti ma addirittura era arrivato a percuoterla anche nel parcheggio del pronto soccorso dell’ospedale causandole un trauma facciale con copiosa perdita di sangue e prognosi di venti giorni.

La donna confidava quanto accaduto al personale medico dell’ospedale, per poi ritrattare il tutto davanti alle forze dell’ordine. Tuttavia, stante l’evidente aggressione appena avvenuta, a seguito della quale l’uomo si era anche fratturato una mano, gli investigatori procedevano al suo arresto in flagranza.

Quest’anno la squadra mobile di Oristano ha eseguito 32 misure cautelari e precautelari per i reati di violenza di genere, un numero in aumento rispetto agli scorsi anni. Ventuno misure cautelari sono state emesse per il reato di maltrattamenti in famiglia, dieci per atti persecutori e una per violenza sessuale.

Elezioni regionali 2024
Elezioni regionali 2024

Come si vota: ecco le regole

Le nostre iniziative