La Nuova Sardegna

Oristano

Salute

Terralba vede sfumare il sogno della casa della salute

di Michela Cuccu

	L'attuale poliambulatorio di Terralba
L'attuale poliambulatorio di Terralba

La Regione finanzia solo il progetto

19 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Terralba Non ci sono i soldi, al massimo per il momento, la Regione finanzierà solo la progettazione della Casa di Comunità. Arriva dalla Asl la conferma che i tempi per la realizzazione della Casa della Salute si allungheranno ulteriormente.

La delibera, firmata nei giorno scorsi dal direttore generale dell’Azienda sanitari, Angelo Maria Serusi, parla chiaro. La Giunta regionale ha infatti preso atto che non ci sono più i fondi per la realizzazione delle Case della Salute (non solo di Terralba anche di di Monserrato, Senorbì e Quartu Sant’Elena, originariamente finanziati dai Fondi POR FESR 2014-2020. Per Terralba si prevede unicamente il finanziamento, sempre con fondi regionali, ma solo per la sua progettazione, di 297.836, calcolati in base alle previsioni della Asl.

Per avere quelle risorse, però, la Asl ha dovuto, come recita la delibera di Serusi « approvare il nuovo cronoprogramma relativo all’affidamento dei servizi di ingegneria, tenendo conto delle fasi già realizzate e di quelle previste per il prossimo triennio, con previsione di chiusura intervento a dicembre 2026». Una notizia che avrà l’effetto di un'autentica doccia fredda per gli stessi amministratori comunali di Terralba.

Lo scorso mese di ottobre, il Consiglio comunale aveva approvato all'unanimità il rinvio di un anno per il completamento della Casa di Comunità. In quei giorni si parlò di uno slittamento dei tempi legato a problemi tecnici e progettuali, dato che la struttura sarà composta non più da un solo blocco ma da due con l'impegno di ultimarla, completa degli arredi entro il 2026, esattamente dieci anni dopo l'avvio del primo progetto. Invece, a quanto pare, a meno che non arrivino altre risorse, si dovranno accontentare di un progetto, quello sì, almeno secondo quanto stabilisce la delibera del direttore generale della Asl, da completare entro il 2026. Una storia infinita, dunque.

A giugno dello scorso anno , c’era stato il sopralluogo del Direttore generale della Asl e del coordinatore dell’Ufficio per l’integrazione ospedale-territorio Alessandro Baccoli nell'area, in località Pauli Piscus, messa a disposizione dal Comune per la realizzazione della struttura. La delegazione, composta anche dal presidente del Comitato dei sindaci del Distretto di Ales-Terralba Francesco Mereu, il sindaco di Terralba Sandro Pili, il vicesindaco Andrea Grussu, l’assessora comunale al Commercio Rosella Orrù, era stata accompagnata dai referenti dell’area tecnica Asl, l’ingegnere Daniele Saba e il geometra Marco Marras, incarico dell’intervento. In quei giorni c’era la certezza che la Casa della Comunità, sarebbe stata realizzata con fondi Por Fesr 2014/2020 per 2 milioni e 235 mila euro comprensivi degli arredi. Ora la Regione dovrà reperire altri fondi, altrimenti ai terralbesi resterà in mano solo un progetto.

Elezioni regionali 2024
Dopo il voto

Le associazioni di categoria ad Alessandra Todde: «Energia e trasporti le priorità per l’isola»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative