La Nuova Sardegna

Oristano

Disservizi

Autobotte Abbanoa anche oggi in piazza Corrias a Oristano

L'autobotte di Abbanoa
L'autobotte di Abbanoa

Acqua in centro storico ancora non potabile

16 gennaio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano Ancora le autobotti per rifornirsi di acqua. Anche oggi sarà attivo il servizio di Abbanoa sostitutivo della distribuzione dell’acqua nel centro storico dove l’acqua al momento è stata dichiarata non idonea all’uso potabile e alimentare. Il servizio sostitutivo, tramite autobotte, sarà effettuati oggi in piazza Corrias dalle 9 alle 13. Le ragioni della non potabilità dell’acqua, per assurdo risiedono proprio nelle piogge delle scorse settimane.

Abbanoa infatti ricorda agli utenti che «le precipitazioni della scorsa settimana, a seguito di un prolungato periodo di siccità, hanno determinato un aumento della torbidità dell’acqua fornita dalle sorgenti di Santu Miali e Bau Nou che alimentano il serbatoio di Sa Rodia al servizio di una parte della città di Oristano. In via cautelativa e sino alla fine del fenomeno, la risorsa idrica distribuita non è potabile. Sono interessati viale Brianza, il centro storico e piazza Romana alimentati esclusivamente da Sa Rodia. Lo stesso fenomeno riguarda anche il Comune di Siamaggiore, alimentato dalle stesse sorgenti. L’acqua è potabile in tutte le altre zone del centro abitato di Oristano: il monitoraggio dei punti di campionamento alimentati dai pozzi locali di via Adua, via Solferino, via Marconi, San Martino, via Milis e via Temo ha certificato il rispetto di tutti i parametri».

Per quanto riguarda la zona interessata dalla non potabilità, i tecnici di Abbanoa stanno procedendo con operazioni di sflussaggio della rete, cioè di pulizia delle condotte per aumentare il ricambio di acqua e con il costante monitoraggio dei parametri di torbidità. L’attività di controllo dell’acqua da parte di Abbanoa non è solo in questa occasione. La società effettua circa 12.000 prelievi di campioni annui (per determinare circa 315.000 parametri chimici e batteriologici), mediante il proprio laboratorio interno, per l'esecuzione dei controlli sulla qualità dell'acqua: si tratta di 50 controlli a campione eseguiti costantemente tutti i giorni. I controlli interessano l'intera filiera del processo verificando la qualità della materia prima, dello stato della potabilizzazione e delle proprietà chimiche e batteriologiche del prodotto.

Elezioni regionali 2024
Dopo il voto

Elezioni regionali, il centrodestra ancora spera nel ribaltone

Le nostre iniziative