La Nuova Sardegna

Oristano

Politica

Licheri, Angioi e Tatti entrano in Forza Italia in consiglio comunale a Oristano

di Caterina Cossu

	Da sinistra Gianfranco Licheri, Paolo Angioi e Davide Tatti
Da sinistra Gianfranco Licheri, Paolo Angioi e Davide Tatti

Sciolto il gruppo di Prospettiva Aristanis che avevano formato circa un anno fa. Ora gli azzurri contano quattro consiglieri e un assessore. In arrivo nuovi guai per Massimiliano Sanna?

05 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano Equilibri e strategie da finale di torneo di scacchi nelle camere del Comune di Oristano. Prospettiva Aristanis e Forza Italia​ hanno annunciato, infatti, una fusione in tinta tutta azzurra. In una nota stampa di oggi pomeriggio, venerdì 5 aprile, i consiglieri Gianfranco Licheri, Paolo Angioi e Davide Tatti hanno «preso atto dell’attuale situazione di instabilità politica e di quella amministrativa della città. Quindi, hanno constatato la necessità di una riflessione che crei basi solide e ideologiche che possano dare stabilità ed energie all’azione amministrativa e politica che dovrà necessariamente evolversi per il rilancio dell'attività di governo​». La soluzione dunque è stata quella di confluire nella grande casa azzurra, che alle ultime elezioni regionali ha ottenuto un significativo risultato elettorale.

«Il nuovo corso di Forza Italia incarna i valori liberali e riformisti e continua a essere riferimento attrattore per i moderati​ – si legge ancora nella nota –, nella quale il gruppo Prospettiva Aristanis può confluire per formulare la propria proposta politica. La difesa della libertà, in tutte le sue derivazioni e in primis di quella della persona, il rispetto dell’identità e del dialogo tra i popoli, la difesa del libero mercato, l’aiuto a chi è più debole, la meritocrazia sono i punti che ci accomunano e che spingono ad aderire a Forza Italia​».

Cambia dunque lo scenario della maggioranza di Palazzo degli Scolopi, dove ora la compagine di Forza italia conta quattro consiglieri e un assessorato assegnato, mentre gli equilibri per i colleghi di coalizione annoverano quattro consiglieri con due assessorati e la presidenza del Consiglio per l'Udc, tre consiglieri e due assessorati per Fratelli d’Italia, due consiglieri e un assessorato ciascuno per il Psd’Az e per Oristano al Centro. Un gioco di pallottoliere che diventa inevitabile fare, in memoria della crisi estiva.​ Le acque per ora sembrano chete e gli ex di Prospettiva Aristanis rimasti nel centrodestra chiudono con un ringraziamento: «Si riconoscono l’impegno e le capacità di sintesi dell’attuale commissario provinciale di Oristano e capogruppo in consiglio comunale di Forza Italia​, Luigi Mureddu​, che ha contribuito attivamente a questo processo​».

In Primo Piano
Il dossier

Top 1000, un’isola che si batte e cresce nonostante tutto

di Giovanni Bua
Le nostre iniziative