La Nuova Sardegna

Oristano

L’inchiesta fa passi avanti

Morte di Pietro Nicolai, lunedì l’autopsia sull’agente di polizia locale di Siamaggiore

di Enrico Carta

	Pietro Nicolai morto a seguito dell'incidente durante una potatura
Pietro Nicolai morto a seguito dell'incidente durante una potatura

Era caduto da sei metri di altezza durante lavori di potatura che stava effettuando nel giardino della sua casa assieme a un amico

06 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Siamaggiore La salma di Pietro Nicolai troverà presto la sepoltura che la madre e gli amici attendono. La situazione si è finalmente sbloccata e potrà essere effettuata l’autopsia sul corpo dell’ex agente di polizia locale morto il 3 marzo scorso dopo aver passato qualche giorno, in condizioni disperate, nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Brotzu di Cagliari. Era precipitato dal cestello elevatore all’interno del quale, assieme all’amico Maurizio Demontis, stava effettuando la potatura di un pino all’interno del giardino della sua casa. Probabilmente un grosso tronco aveva urtato il macchinario facendolo ribaltare e facendo piombare al suolo i due amici da un’altezza di sei metri.

Le condizioni di Pietro Nicolai erano apparse subito disperate e infatti non aveva resistito che pochi giorni, durante i quali era stato tenuto in vita solamente dalle macchine della Rianimazione. Non era però stato possibile procedere al seppellimento perché l’episodio necessitava di un’indagine della magistratura per stabilirne l’esatta dinamica e per valutare eventuali profili di responsabilità. A rallentare l’inchiesta coordinata dal sostituto procuratore Andrea Chelo era stato il fatto che anche Maurizio Demontis fosse in coma e non avesse la possibilità di nominare un legale per farsi assistere, dal momento che è indagato per omicidio colposo in ambito lavorativo. È infatti il proprietario del cestello elevatore sul quale i due stavano operando per eseguire la potatura. Dal momento che c’era bisogno di eseguire l’autopsia sul corpo di Pietro Nicolai, tutta la procedura si era fermata e la salma era stata tenuta a disposizione della magistratura. Ora, Maurizio Demontis, che fortunatamente sta meglio, ha potuto nominare quale suo legale l’avvocato Pier Luigi Meloni. Il giudice Salvatore Carboni ha quindi affidato al medico legale Roberto Demontis l’autopsia che sarà effettuata lunedì.

In Primo Piano
Cronaca

Sassari, tenta di uccidere un uomo col camion: lui arrestato, il 54enne è gravissimo in ospedale

di Gianni Bazzoni
Le nostre iniziative