La Nuova Sardegna

Oristano

Lavori pubblici

Piazza Mariano a Oristano, arrivano le ruspe


	Il cantiere di piazza Mariano ieri 11 aprile (foto fgp)
Il cantiere di piazza Mariano ieri 11 aprile (foto fgp)

Avviati i lavori di riqualificazione dell’area, ma abbattuti tutti gli alberi

11 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano Almeno sino a fine anno piazza Mariano IV sarà un cantiere. Ieri sono iniziate le “danze” con l’arrivo delle benne che hanno abbattuto gli alberi e spianato tutta la piazza, chiusa al traffico con abolizione di soste e permessi sino a capodanno, per adesso. L’intervento su piazza Mariano atteso e previsto, non ha mancato di suscitare perplessità per la decisione, probabilmente obbligata, dell’amministrazione di abbattere tutti gli alberi. La nuova piazza Mariano sarà divisa in due zone distinte che manterranno funzioni e destinazioni diverse. Il tratto di piazza lato nord, che comprende il monumento ai Caduti, sarà pavimentata con cubetti di porfido di colore bianco e disporrà di tre lunghe panche in calcestruzzo. La seconda porzione della piazza avrà invece un prato verde. Ed è in questa seconda porzione che dovrebbero collocarsi anche degli alberi, i cui tempi di crescita, a meno di non impiantarli già sviluppati, sarà molto lungo.

Il progetto del Comune per rifare per intero la piazza, sottoservizi compresi, ammonta a oltre seicentomila euro, di questi mezzo milione al Pnrr, di cui il comune si dichiara certo della disponibilità, 24mila euro dalla Regione e 92.000 euro derivanti dalle alienazioni di beni di proprietà comunale – prevede due filari di alberi, uno disposto sul lato nord e uno sul prato verde a sud. Inoltre, l’incrocio stradale a ovest della piazza verrà riformulato e la viabilità verrà regolata dal riposizionamento dei semafori. L’intervento sulla piazza dovrebbe dare il via anche alla riformulazione dell’accesso alla viabilità nel centro storico.

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative