La Nuova Sardegna

Oristano

Cultura

C’è Licanìas a Neoneli, i discorsi sulla “Terra!” aprono l’estate degli eventi

di Enrico Carta

	La locandina del prossimo festival Licanìas
La locandina del prossimo festival Licanìas

Svelati il tema del festival che è incentrato sull’uomo e sul suo rapporto con il pianeta e i primi due nomi degli ospiti: sono Massimo Polidori e Goffredo Fofi

13 aprile 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Neoneli Inizia tutto nella sera del solstizio d’estate il 20 giugno e si andrà avanti per sino al 23 giugno nel segno del festival di parole, arti e paesaggi, promosso dal Comune del piccolo paese di Neoneli tra le verdi colline del Barigadu. Ormai appuntamento fisso, Licanìas arriva all’ottava edizione, la seconda sotto la direzione artistica dello scrittore Giuseppe Culicchia che svela i nomi dei primi due ospiti, in attesa di completare il quadro. Le certezze sono Goffredo Fofi e Massimo Polidoro. Il tema intorno al quale ruota la prossima edizione è quanto mai significativo e le è stato dato il titolo di “Terra!” un contenitore vastissimo che toccherà alcuni dei temi che riguardano l’uomo e il suo rapporto con il pianeta. Saranno gli ospiti di rilievo del mondo culturale, che lo svilupperanno attraverso incontri, presentazioni editoriali, mostre, spettacoli e concerti.

La formula è consolidata e visto l’argomento che sarà al centro di tutti i momenti di Licanìas ci si dovrà far condurre nel percorso che esplora le ansie e le preoccupazioni dell’uomo per il complicato presente che sta vivendo e che guarda comunque al futuro con quelle speranze che resistono. Il primo concetto che chiarisce il direttore artistico Giuseppe Culicchia è proprio questo: «Di speranza, futuro, fiducia si parlerà molto nella nuova edizione del festival. «Il pianeta è nuovamente percorso da guerre che, oltre a fare un grandissimo numero di vittime civili, per la prima volta dalla caduta del Muro di Berlino evocano il rischio di un’escalation nucleare. Ciò nonostante, il futuro non è ancora stato scritto. E sta a noi far sì che i nostri figli e nipoti ci ringrazino per aver saputo affrontare le sfide assai impegnative che ci pone questo nostro complicato presente. Con gli ospiti di Licanìas cercheremo dunque di capire a quali obiettivi indispensabili dobbiamo puntare per far sì che gli scenari che ci attendono non pregiudichino la qualità della vita delle generazioni che verranno, a cominciare da un rinnovato rispetto nei confronti della Natura, dall’uso delle energie rinnovabili e da un’agricoltura sostenibile».

In attesa di rendere pubblico il programma completo, il festival svela intanto due dei tanti ospiti in arrivo a giugno a Neoneli: il saggista e critico cinematografico e letterario Goffredo Fofi, che parlerà della letteratura dell’Italia contadina nel corso del Novecento, e Massimo Polidoro, storico collaboratore di Piero Angela di cui presenterà il libro postumo “La meraviglia del tutto”, nato dalle conversazioni fra i due: una sorta di summa del pensiero del popolare divulgatore scientifico scomparso due anni fa. Il tutto si può svolgere grazie all’azione del Comune di Neoneli con il contributo dell’assessorato della Pubblica istruzione della Regione e della Fondazione di Sardegna.

In Primo Piano
Cronaca

Sassari, tenta di uccidere un uomo col camion: lui arrestato, il 54enne è gravissimo in ospedale

di Gianni Bazzoni
Le nostre iniziative