La Nuova Sardegna

Oristano

Turismo

Trenuraghes, scade la concessione per lo stabilimento di Porto Alabe. Non sarà rinnovata


	La spiaggia di Porto Alabe
La spiaggia di Porto Alabe

Si andrà a gara per i prossimi 15 anni. Per questa stagione affitto di 5 mesi ma solo per un chiosco

18 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Tresnuraghes L'amministrazione civica definisce non prorogabile la concessione regolata da una convenzione trentennale per lo stabilimento balneare di Porto Alabe.

Una nota dell'ente locale ricorda che la concessione è scaduta a ottobre dello scorso anno. Un atto che prevedeva la concessione del terreno di proprietà comunale per la realizzazione di un insediamento produttivo commerciale con servizi igienici, docce, noleggio, tavola calda e fredda, spogliatoi, i servizi da garantire vicino all'arenile principale della marina di Tresnuraghes.

«Già da qualche mese il Comune ha dato incarico ad un esperto per la predisposizione di un bando di gara, a procedura aperta, per l’affidamento dell’immobile con concessione di 15 anni». Obiettivo difficile da raggiungere in questa stagione, perchè il rilascio dell'immobile data al 16 aprile, con la struttura da adeguare alle normative vigenti.

Così l’apertura di uno stabilimento a tutti gli effetti efficiente, dovrà essere inevitabilmente rinviata perchè lo stabile «necessita di numerosi interventi di messa in sicurezza, messa a norma degli impianti e sistemazione di difformità tecniche rispetto ai progetti approvati».

Il bando per un nuovo affido in concessione è in fase di conclusione, a breve verrà pubblicato, considerata l’importanza che l’immobile riveste per il Comune e per i turisti che ogni anno popolano le spiagge della zona di Porto Alabe, ma difficilmente lo stabilimento potrà decollare, la situazione. Quindi, questa la soluzione scrive il comune «volendo assicurare, in questa fase transitoria destinata alle formalità di espletamento della gara, un servizio ai residenti, ai turisti e in particolare ai bagnanti, per l’imminente stagione estiva verrà concessa in locazione (per circa 5 mesi – non prorogabile) l’area adiacente l’immobile (con accesso diretto all’arenile) per l’installazione di un chiosco», per la somministrazione di alimenti e bevande e bevande.

Il bando sarà pubblicato la prossima settimana, contestualmente all’avviso che consente l’installazione di chioschi nelle aree stabilite dal regolamento per l’esercizio del commercio su aree pubbliche.

In Primo Piano
Il dossier

Top 1000, un’isola che si batte e cresce nonostante tutto

di Giovanni Bua
Le nostre iniziative