La Nuova Sardegna

Oristano

Il Primo Maggio

Ciclopedalata del Sinis, Cabras rivuole la pista “scippata” dalla Regione

di Paolo Camedda

	I ciclisti impegnati nella ciclopedalata
I ciclisti impegnati nella ciclopedalata

Previsto un alto numero di partecipanti

22 aprile 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Cabras Anche il prossimo 1° maggio Cabras ospiterà la ciclopedalata nel Sinis, quello che nel corso degli anni è diventato un appuntamento tradizionale atteso dagli amanti dello sport all'aria aperta e della natura. L'evento è promosso dall'amministrazione comunale, guidata dal sindaco Andrea Abis. Come ogni anno i partecipanti percorreranno la strada provinciale 6, che unisce il paese alla borgata marina di San Giovanni di Sinis. Alle 8, in Piazza Don Sturzo, è previsto il raduno: gli interessati potranno iscriversi alla ciclopedalata e ricevere la maglietta con il logo ufficiale della manifestazione. Alle 9.30 i partecipanti, scortati dalla polizia municipale, raggiungeranno la via Tharros per poi avviarsi alla volta del Sinis, con una tappa di sosta nel villaggio di San Salvatore.

L'evento è aperto a tutti, anche ai non residenti. I bambini di età inferiore ai 12 anni dovranno essere accompagnati da un adulto. La quota di iscrizione è di 2 euro e 50 centesimi, e dà diritto alla copertura assicurativa e alla maglietta dell'evento, fino ad esaurimento scorte. Chi volesse può anche effettuare la preiscrizione presso le officine Fratelli Camedda (noto "Simbidau") in Via Tharros 61/63, o presso la cartolibreria La Sirenetta, in via De Castro 49. «L'appuntamento segna ufficialmente l’inizio degli eventi della stagione 2024 - ha affermato l’Assessore al Turismo, Sport e Spettacoli Carlo Trincas -. Cabras è particolarmente affezionata a questo evento e invitiamo a parteciparvi anche i primi turisti che sono già presenti in zona. Sarà una giornata all’insegna del benessere e ci sarà spazio anche per la cultura, perché faremo tappa a San Salvatore, tra i luoghi simbolo della nostra cittadina, villaggio che custodisce la piccola chiesa e l'antico ipogeo, visitabile con l’accompagnamento delle guide del museo civico. A San Giovanni potremo poi godere delle spiagge o fare un’escursione nel sito archeologico di Tharros».

Nel pomeriggio, alle 17.30 i partecipanti si ritroveranno poi nella piazza centrale di San Giovanni per fare rientro verso Cabras. Il sindaco Abis coglie l'occasione per richiamare l'attenzione della Regione sull'urgenza di realizzare una pista ciclopedonale da Cabras a Torregrande, intervento definanziato a causa della norma che prevede l'inedificabilità e non trasformabilità a trecento metri dalle lagune.

«Credo che la comunità di Cabras abbia subito un grave torto dalla precedente Giunta regionale - afferma Abis -, chiediamo alla nuova Giunta di Alessandra Todde il rifinanziamento dell'opera».

In Primo Piano
Il dossier

Top 1000, un’isola che si batte e cresce nonostante tutto

di Giovanni Bua
Le nostre iniziative