La Nuova Sardegna

Oristano

Conti in ordine

Arborea, bilancio 2023 più che positivo per la Cooperativa Produttori

di Michela Cuccu

	Le fragole nelle serre della Cooperativa Produttori Arborea
Le fragole nelle serre della Cooperativa Produttori Arborea

Utile a riserva, tanti i progetti in cantiere

06 maggio 2024
3 MINUTI DI LETTURA





Arborea È di 77 milioni di euro, con una crescita del 17 per cento rispetto all’anno precedente, il bilancio 2023 della Cooperativa Produttori Arborea appena approvato dall’assemblea dei soci. Cifra record che dimostra ancora una volta come il “Sistema Arborea “ sia in procinto di mettersi alle spalle gli anni bui degli effetti della crisi globale.

Per la cooperativa produttori il 2023 si è chiuso con un margine operativo lordo pari al 5,7 per cento del fatturato salito in un solo anno del 40 per cento e un risultato netto di 474 mila euro, il 37 per cento in più rispetto al 2022. Utile netto che la Cooperativa ha subito economizzato, destinandolo a riserva per patrimonializzare ulteriormente la società. Ai 220 soci sono stati riconosciuti 630 mila euro di accrediti per conguagli prezzi derivanti dal conferimento dei prodotti ortofrutta e carne e dall’attività mutualistica generata dagli acquisti dei soci presso la Cooperativa stessa (cereali, mangimi e mezzi tecnici per l’agricoltura).

La Cooperativa produttori, in questi anni ha dato importanti segnali di dinamicità, differenziando le proprie produzioni, espandendosi anche in settori come quello della produzione dei mangimi, mai prima esplorati. Il presidente della CPA Walter Mureddu è a dir poco orgoglioso dei risultati ottenuti: «Il nostro ultimo bilancio segna un nuovo record di positività lasciando i nostri soci soddisfatti e proiettando la Produttori Arborea verso risultati eccellenti, supportati da una costante espansione».

È il direttore generale, Marco Peterle, ad aggiungere ulteriori dettagli sull’evoluzione positiva della Cooperativa, che ha puntato su investimenti strategici. «Gli investimenti fatti stanno iniziando a portare i loro frutti – ha dichiarato – continueremo su questa strada, investendo per crescere ancora, non solo ad Arborea e al porto industriale di Oristano, ma in tutta la Sardegna». Utilizzo della banchina del porto industriale di Oristano (data in concessione per 25 anni alla Cooperativa); miglioramento dei processi, della logistica e delle rete distributiva con l’apertura di nuovi punti vendita; aumento delle produzioni di mangimi composti e biologici; efficientamento energetico con impianti fotovoltaici da 3 megawatt e impianto di biogas da 250 Kilowatt; sono solo alcuni dei progetti che la Cooperativa ha deciso di portare avanti. Ma il futuro parla anche di completamento degli investimenti finanziati con i contratti di filiera, il contratto della logistica Invitalia, il Bando Ismea Investe, il PIF regionale della Carne biologica e i programmi operativi delle OP ortofrutta e patate; attivazione della filiera foraggicola; potenziamento degli stoccaggi con le nuove celle frigorifere per la filiera pataticola; realizzazione dei nuovi impianti di linea di farine di carne con l’utilizzo degli scarti di macellazione e delle due nuove linee di lavorazione dei fieni.

«È così – concludono presidente e Dg – che la cooperativa cerca di aiutare i soci ad avere migliori condizioni di mercato, maggiore potere contrattuale e miglioramento delle produzioni».

In Primo Piano
Il dossier

Top 1000, un’isola che si batte e cresce nonostante tutto

di Giovanni Bua
Le nostre iniziative