La Nuova Sardegna

Oristano

Giovani

Arriva a Oristano il tour “No dipendenze”


	 



	Una precedente tappa del tour No Dipendenze
  Una precedente tappa del tour No Dipendenze

Dopo varie tappe nel resto della Sardegna, mercoledì 8 maggio, sarà al palazzetto dello sport di Sa Rodia per il confronto con gli studenti delle scuole primarie e secondarie

06 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano Dall’Ogliastra, dove il successo è stato massimo, il tour “No dipendenze” si sposta a Oristano. Mercoledì 8 maggio dalle 9.30 alle 13.30, lo staff formato da esperti incontrerà gli studenti al palazzetto dello sport di Sa Rodia. Di tappa in patta in giro per la Sardegna, va avanti la campagna di sensibilizzazione e informazione degli studenti delle scuole primarie e secondarie cittadine. Intitolato “Vivi Libero”, l’appuntamento di mercoledì si inserisce sempre nel progetto che va avanti da due anni. Sotto la direzione generale di Roberto Betocchi, il “No Dipendenze Tour” è organizzato dall’associazione sportiva dilettantistica Sport e Salute, coordinato dalla presidente Annalisa Pusceddu e realizzato grazie al contributo dell’assessorato alla Pubblica Istruzione della Regione e da sponsor privati.

L’obiettivo del progetto è coinvolgere e sensibilizzare gli studenti e i giovani sui pericoli delle dipendenze da sostanze e senza sostanze, promuovendo la prevenzione e presentando alcune sane alternative di vita quali la pratica sportiva o la partecipazione ad attività ludiche o artistiche. Nell’anno appena concluso sono stati coinvolti migliaia di ragazzi di circa cinquanta istituti scolastici della Sardegna riscuotendo tanto interesse ed entusiasmo da parte degli studenti e degli insegnanti. La giornata informativa Nodipendenze sarà coordinata dall’intervento di diversi professionisti esperti del settore come psicologi, medici, educatori sportivi, e gli interventi avranno un andamento dinamico con momenti di informazione e animazione e con un continuo scambio tra esperti, educatori e partecipanti.

Nella tappa oristanese sono previste tante iniziative collaterali. Ci sarà una mostra informativa sulle sostanze psicoattive e gli effetti che queste hanno sul cervello degli adolescenti; quindi conferenze e dibattiti con esperti per approfondire temi specifici e fornire informazioni utili sulla prevenzione e la lotta alle dipendenze; stand informativi con materiale divulgativo sulla prevenzione delle dipendenze. Saranno allestiti dei laboratori ludici per il disegno, fai da te, i giochi antichi e da tavolo come gli scacchi. Si va avanti con esibizioni di freestyler di vari sport come biker e break dance. Ci saranno stand delle forze dell’ordine per far conoscere pericoli e effetti di comportamenti eventualmente illegali.

Anche in questa tappa sarà presente il direttore artistico dell’evento, Alex Musa, che nella veste di conduttore catturerà l’attenzione e coinvolgerà gli studenti in maniera empatica e senza estremizzare, ma facendo leva sul fattore emotivo, che soprattutto in età adolescenziale non deve essere messo in secondo piano. Sarà inoltre ospite speciale e testimonial della campagna di sensibilizzazione 2024 l’artista Nicola Virdis, il nerd che ha riscosso tantissimo successo nella nota trasmissione Italia’s Got Talent. Il progetto No Dipendenze proseguirà poi in giro per la Sardegna con altre tappe. Le scuole che vogliono iscriversi possono contattare l’associazione Sport e Salute al numero 3475462270 oppure all’indirizzo mail acsportesalute@gmail.com.

In Primo Piano
L’inchiesta

Truffa del “bonus facciate”, la Procura di Sassari chiede 53 rinvii a giudizio

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative