La Nuova Sardegna

Oristano

La piccola cerimonia

La scuole di Oristano premiate per il progetto EducAmbiente


	La premiazione degli alunni dell'istituto comprensivo di viale Diaz
La premiazione degli alunni dell'istituto comprensivo di viale Diaz

Prevedeva l’educazione sulla raccolta dei rifiuti e l’abbellimento dei giardini degli istituti scolastici secondari

04 giugno 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Oristano Si è concluso con la cerimonia di premiazione degli studenti dell’istituto comprensivo di viale Diaz, il progetto sulla raccolta differenziata dei rifiuti e la riqualificazione dei giardini scolastici di alcuni istituti cittadini. Il progetto “EducAmbiente: a scuola di rispetto” al quale hanno partecipato circa duecento alunni delle prime classi di tre scuole secondarie di primo grado, era promosso dall’assessorato comunale all’Ambiente e dalla società Formula Ambiente, con la partecipazione attiva degli esperti del Ceas Aristanis. L’obiettivo era quello di sensibilizzare i ragazzi su diverse tematiche legate al rispetto dell’ambiente: corretta applicazione della raccolta differenziata, rispetto degli spazi pubblici, cultura del riciclo e del risparmio energetico. Gli studenti, tutti di attorno ai dieci anni, hanno dedicato circa cinquanta ore alla formazione e alla riqualificazione di uno spazio verde all’interno dei cortili. Dalle competenze apprese in aula, sono passati al coinvolgimento attivo, trovando riscontro immediato delle loro azioni. Gli esperti del Ceas Aristanis li hanno guidati in una cornice ludico-ricreativa, che ha stimolato la creatività dei ragazzi. Nei giardini sono state piantumate venti specie diverse, per un totale di centocinquanta piante messe a dimora, accompagnate da targhe identificative realizzate dagli stessi ragazzi con materiali di riciclo.

Stamattina, martedì 4 giugno, si è tenuta una breve cerimonia per i novanta alunni dell’istituto di viale Diaz. Il progetto prevedeva, nella sua parte conclusiva, la proclamazione del giardino ritenuto più accogliente, anche se tutti i ragazzi hanno avuto un piccolo riconoscimento per l’importante contributo fornito. Alla premiazione hanno preso parte l’assessora comunale all’Ambiente, Maria Bonaria Zedda; la dirigente scolastica Giuseppina Loi e la responsabile marketing di Crai, Valentina Usai. Grazie al coinvolgimento del noto gruppo di distribuzione sardo, da sempre attento ai temi di sostenibilità ambientale, i novanta ragazzi saranno protagonisti di una giornata intera da trascorrere al centro sportivo del Cagliari Calcio, di cui Crai è sponsor principale. L’evento si terrà a settembre, alla ripresa dell’anno scolastico, ma oggi è stata consegnata agli alunni una pergamena che sancisce la vittoria del primo premio.

In Primo Piano
Il racconto

Fiamme tra Riola Sardo e San Vero Milis: a fuoco terreni da pascolo e macchia mediterranea

di Enrico Carta

Energia

Impianti fotovoltaici in Sardegna: varata la norma che stabilisce i limiti nelle installazioni per i prossimi 18 mesi

Le nostre iniziative