Orari ridotti alle Poste, fioccano le proteste

 GESICO. L'ufficio postale dalla prossima settimana non aprirà più il venerdì e il sabato. E il circolo Acli prende posizione: «Non si possono subire imposizioni decise a Roma, con modi "aziendalisti" (tenendo conto solo delle operazioni eseguite in proporzione al numero di abitanti) e senza valutare l'isolamento di questo paese, dove bisogna percorrere a piedi tre chilometri per raggiungere la stazione delle ferrovie secondarie. Già da anni il postino arriva da Mandas - e se c'è maltempo o qualcos'altro la corrispondenza giace per giorni - mentre il sabato la corrispondenza è ferma: non arriva e non parte». (p.c.)
WsStaticBoxes WsStaticBoxes