Trentaquattro gli aspiranti governatori

In totale sono 198 gli autocandidati. La selezione finale avverrà sul blog di Beppe Grillo

SASSARI. Il punto di accordo è sull’atto finale della procedura: le primarie si faranno rigorosamente on line e rigorosamente sul blog di Beppe Grillo. Su questo le due fazioni sono compatte. Le divergenze nascono sulle eventuali “scremature” dei candidati. Secondo i meetup che hanno messo in rete la raod map e aperto le autocandidature, l’unica scrematura devono farla gli elettori al momento del voto. E per poter decidere a chi dare la fiducia, devono essere messi in condizione di conoscere i candidati: per questo saranno organizzati gli eventi “graticola” in cui le persone in lizza risponderanno a quesiti e curiosità. Secondo l’altra fazione, quella legata all’Associazione 5 Stelle di Cagliari, le primarie aperte a tutti sono rischiose. Il pericolo è aprire le porte a personaggi che con il Movimento non hanno niente a che fare ma vogliono solo tentare la fortuna approfittando della buona stella grillina. La presenza, tra l’esercito di autocandidati alle Regionali, di alcuni nomi noti riconducibili a vari partiti politici, ha confermato la necessità, secondo una parte dei grillini (tra cui alcuni parlamentari), di procedere a una preselezione dei candidati.

Per ora, in attesa ci sono 198 persone: 164 aspiranti consiglieri regionali, 6 aspiranti governatori e 28 che hanno dato la disponibilità per entrambi gli incarichi (consigliere e presidente della Regione). La maggior parte dei candidati governatori arriva da Cagliari (19) seguita da Sassari (4).

Se il percorso fissato nella road map sarà rispettato, tutti gli autocandidati saranno sottoposti al giudizio degli elettori sul blog di Grillo. Sarà il voto sulla rete, come sempre, a indicare i nomi degli aspiranti consiglieri regionali con i quali saranno formate le liste e il nome del candidato governatore che correrà a febbraio per la presidenza della Regione.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes