La Nuova Sardegna

In consiglio

Enas, il centrosinistra blocca la promozione di Galantuomo

CAGLIARI. L’annuncio è secco: «Abbiamo sventato un’altra lottizzazione da parte del centrodestra. In piena campagna elettorale, voleva modificare lo statuto dell’Enas, è l’ente che produce l’acqua...

05 febbraio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





CAGLIARI. L’annuncio è secco: «Abbiamo sventato un’altra lottizzazione da parte del centrodestra. In piena campagna elettorale, voleva modificare lo statuto dell’Enas, è l’ente che produce l’acqua grezza, e nominare l’attuale commissario amministratore unico». A denunciarlo è il consigliere regionale Luigi Lotto (Pd). Insieme a Giorgio Cugusi e Giuseppe Stocchino (Sel-Rifondazione), ha fatto mancare il numero legale alla riunione della commissione lavori pubblici che era stata convocata per il parere obbligatorio sulla delibera di giunta destinato a modificare lo statuto dell’ente. «Abbiamo evitato un atto illegittimo – scrive in una nota il consigliere regionale – perché la variazione può avvenire solo con una legge votata dall’aula. E invece ad appena dieci giorni dal voto, la maggioranza ha cercato di mettere a segno un inaccettabile colpo di mano».

Saltata la prima riunione che avrebbe dovuto promuovere il commissario straordinario Davide Galantuomo (area Udc) e nominarlo amministratore unico, il centrodestra ci riproverà venerdì: «Vuole insistere – è la denuncia di Lotto – ma ci impegneremo per bloccare questo atto irresponsabile e illegittimo».

In Primo Piano
Il caso

Siccità, sale la tensione nell'isola: ora si spara

di Sergio Secci
Le nostre iniziative