La Nuova Sardegna

The sounds of Simon, tributo al grande Paul

di Paolo Coretti

Sassari, stasera al teatro Ferroviario omaggio all’autore di Graceland con il gruppo dei Graduates

25 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. Da “Feullles” a “Kodachrome”, da “The only living boy in New York” a “Graceland”, fino a “Still crazy after all these years” fino a “ Under african skies” e “Bridge over troubled water”.

Una carrellata irresistibile di buona musica scritta , eseguita e portata al successo da Paul Simon, uno dei più prolifici autori della musica pop degli ultimi decenni. Ecco una parte della scaletta che si potrà ascoltare stasera alle 21 al teatro Ferroviario di Sassari.

Dopo l'omaggio a Brian Wilson fondatore e anima dei Beach Boys, ecco stasera al teatro Ferroviario un altro progetto dei Bertas Associazione Fra Artisti. Ma il gruppo in scena è quello dei Graduates, una costola dei Bertas. “Graduates” come Laureati, per citare il titolo di un famoso film che aveva la colonna sonora di Paul Simon.

Questa volta il tributo, infatti, va a uno dei più creativi e originali artisti della scena pop internazionale: Paul Simon. Il progetto, inserito nel cartellone "La forza delle parole" di Materia Grigia, prende il nome di "Sounds of Simon, Paul Simon, le parole e la musica", e vedrà in scena Mario Chessa, voce chitarre e tastiere; Martino Roggio, chitarra e voce; Simone Scanu, basso; Fabrizio Loriga, batteria e percussioni; Daniele Manca, tastiere e cajon.

A loro si unirà il collaudato gruppo di vocalist che da anni accompagna i Bertas: Franco Castia, Maria Rosaria Soro ed Enrica Virdis.

Il nome di Paul Simon evoca, naturalmente, tutta la ricchissima carriera di questo straordinario artista che ha animato stimolanti progetti musicali.

Ecco perchè l'omaggio a Paul Simon, conduce necessariamente al periodo della collaborazione con Art Garfunkel (conosciuto fin dai tempi del liceo e con il quale il duo che a suo tempo si chiamava Tom and Jerry, ha inciso il primo disco nel 1957 prima di diventare uno dei duo migliori di tutta la storia del pop). Ma l’autore di The Boxer è stato anche uno straordinario solista e un pioniere nel campo della world music. Si pensi a opere come Graceland e a tutto il lavoro di valorizzazione della musica sudafricana.

Simon è ancora in attività e porta avanti diversi progetti non solo in campo musicale.

Motore propulsivo del progetto (che prevede filmati d'epoca, curiosità e un mare di musica) è Mario Chessa.

A condurre il concerto, sarà il giornalista Pasquale Porcu

In Primo Piano
La polemica

Pro vita e aborto, nell’isola è allarme per le nuove norme

di Andrea Sin
Le nostre iniziative