La Nuova Sardegna

Rosanna Arru: un risultato che non capisco

Rosanna Arru: un risultato che non capisco

La candidata della lista civica “Sassari Progetto Comune”: «Penalizzati dall’esclusione dell’Udc»

27 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. «Non riesco ad analizzare questo voto, non riesco a trovare un nesso tra il risultato delle Europee e quello delle Comunali, e soprattutto non riesco a capire perchè la gente abbia manifestato il malcontento sull’operato della giunta di centrosinistra e oggi abbia invece dato di nuovo fiducia a quella coalizione, con un voto bulgaro». Rosanna Arru, candidata con la lista civica “Sassari Progetto Comune” sostenuta dalle liste di Forza Italia, Fratelli d’Italia e dall’Udc, accetta suo malgrado la sconfitta elettorale dopo la schiacciante vittoria di Nicola Sanna e dei suoi alleati. “Sassari Progetto Comune” si è fermata intorno al 13 per cento di consensi, un risultato decisamente inaspettato per la candidata a sindaco.

Rosanna Arru si dice contenta in ogni caso dell’esperienza di questa campagna elettorale, «veramente positiva, che mi ha permesso di conoscere meglio la mia città e i problemi della gente». Lei ha cercato di convogliare i voti del centrodestra, ma la coalizione si è mostrata sfilacciata (una buona parte dell’elettorato si è fatta conquistare dall’altra civica di Nicola Lucchi): così le forze di centrodestra non hanno saputo compattarsi intorno a una proposta politica amministrativa che potesse convincere gli anti-centrosinistra.

“Sassari Progetto Comune” non aveva sicuramente ipotecato la vittoria, ma aveva sperato di andare al ballottaggio e di giocare quindi un ruolo diverso, come aveva dichiarato l’ex assessore regionale Sergio Milia, che aveva “battezzato” la candidatura di Rosanna Arru che, da dirigente scolastica era stata consulente del suo assessorato alla Cultura. O comunque, i supporter della Arru immaginavano che la vittoria di Sanna sarebbe stata più contenuta. «Di certo - dice Rosanna Arru - ho subìto il colpo terribile dell’Udc (la lista era stata esclusa per carenza di documentazione, ndr.). L’assenza di questa lista mi ha penalizzato parecchio. Comunque, ora in consiglio comunale aspetterò le proposte di cambiamento fatte da Sanna e vigilerò sul suo programma».

In consiglio comunale l’opposizione di centrodestra avrà una presenza piuttosto limitata, con l’assenza di esponenti dell’Udc (sui banchi di Palazzo Ducale sedevano il capogruppo Ottaviano Canalis, con Marco Bisail, mentre Antonio Cossu era passato col centrosinistra).

Si vedrà oggi, dalla composizione del consiglio comunale, come sarà rappresentato il centrodestra, dopo che gli “storici” Giampiero Uneddu (che agli albori della campagna elettorale aveva proposto la sua candidatura a sindaco) e Gigi Pisanu (ex Pdl, passato a Scelta Civica) avevano deciso di non ripresentarsi. A sostenere la bandiera della coalizione ritorneranno (si saprà oggi) Giancarlo Carta, Manuel Alivesi e Antonello Desole. Con loro gli eletti della civica “Sassari è” di Nicola Lucchi. (v.m.)

In Primo Piano
Soccorso

Porto Torres, cade in mare dal molo e non riesce a risalire: salvato da un passante che lo sente urlare

Le nostre iniziative