La Nuova Sardegna

Tilloca e Lubrano: «Delusi ma sereni»

Tilloca e Lubrano: «Delusi ma sereni»

E Graziano Porcu (M5S) annuncia: proseguiremo la battaglia dai banchi del consiglio comunale

27 maggio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





ALGHERO. Uomini e donne di Sinistra Ecologia e Libertà affrontano il risultato elettorale negativo con molta serenità. La candidata a sindaco, Fiorella Tilloca, ricorda che Sel ha avuto affrontare questa sfida elettorale con un obiettivo dichiarato : quello di garantire la presenza di Sel nella sinistra algherese. «Un progetto giovane, voluto con determinazione e vissuto come un grande obiettivo – dice Tilloca – e che riteniamo estremamente valido, al punto che ci proponiamo di portarlo avanti. Un percorso nel quale non ci nascondiamo la presenza di difficoltà ma che riteniamo sia l'unico per una vera sinistra al servizio dei cittadini».

La candidata a sindaco ricorda poi che per cominciare a vivere nel merito questo percorso Sel si è presentata da solo, con una unica lista, e senza gli apparati elettorali di cui altri partiti presenti in città hanno tratto indubbiamente vantaggio. Sel non ha raggiunto il quorum richiesto e quindi non sarà rappresentato in consiglio comunale.

Anche il candidato a sindaco Stefano Lubrano, alla testa di una lista che porta il suo nome, non sarà rappresentato in consiglio. «Abbiamo fatto una proposta alla città – sostiene Lubrano – una proposta chiara, comprensibile ma che non è stata evidentemente accolta».

L’ex sindaco, protagonista suo malgrado di una tormentata esperienza alla guida del Comune, aggiunge ancora: «Il cambiamento del sistema, il nuovo atteggiamento da tenere nella amministrazione della cosa pubblica, non si può continuare a farlo a parole. Nella nostra proposta non abbiamo presentato ai cittadini ciò che volevamo fare nel loro esclusivo interesse e della città. Il risultato – conclude Stefano Lubrano – ci fa capire che questa proposta non è stata accolta, ne prendiamo atto e proseguiremo tra le gente a spiegarne i contenuti ».

Il Movimento Cinquestelle raddoppia la sua presenza in consiglio comunale anche se gli obiettivi erano, alla vigilia elettorale, decisamente superiori al risultato ottenuto.

L’exploit dei pentastellati sulla Riviera del Corallo non è avvenuto nella misura sperata ed è probabile che abbiano contribuito, in negativo, i toni piuttosto accesi, giudicati anche eccessivi, che giungevano dall'ambito nazionale. «Noi proseguiremo nella nostra battaglia – sottolinea Graziano Porcu, il candidato a sindaco del movimento – e ora lo faremo dai banchi del consiglio comunale con l’obiettivo di rimuovere e combattere le vecchie logiche politiche che fino a oggi hanno impedito alla nostra città di fruire dei benefici rappresentati dalla sua straordinaria bellezza ambientale e culturale ».(g.o.)

In Primo Piano
Il delitto

Donna uccisa dal figlio a Sinnai, l’auto di famiglia negata dietro la coltellata fatale

di Andrea Massidda

Viabilità

Lavori pubblici, entro l'anno resterà solo uno dei 10 cantieri sulla 131 tra Macomer e Porto Torres

Le nostre iniziative