La Nuova Sardegna

l’assessore

«Cerchiamo di ottenere una deroga dal governo»

SASSARI. «Nella querelle in atto c’è un unico dato certo, le assunzioni per ora sono bloccate, e questo vale per tutti: è proprio perciò che assieme alla Regione Puglia stiamo cercando di ottenere...

29 luglio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





SASSARI. «Nella querelle in atto c’è un unico dato certo, le assunzioni per ora sono bloccate, e questo vale per tutti: è proprio perciò che assieme alla Regione Puglia stiamo cercando di ottenere una deroga dal governo Renzi». Secondo l’assessore all’Ambiente, Donatella Spano, a complicare il quadro conflittuale all’Arpas c’è infatti un fattore oggettivo di fondo. «Nonostante ci rendiamo conto dell’urgenza di nuovo personale soprattutto amministrativo e tecnico, le leggi ci impongono l’obbligo di far entrare in servizio solo 4 persone ogni 10 che vanno in pensione – chiarisce l’assessore – E questo allo stato attuale nel caso dell’agenzia significa di fatto zero». «Diversa potrebbe rivelarsi la situazione se l’alleanza Puglia-Sardegna producesse i frutti sperati col governo. «In quel caso si riuscirebbe a far passare l’80% degli organici ipotizzati col piano occupazione, un impulso decisivo e necessario per rilanciare l’attività dell’Arpas», sottolinea Spano. Anche perché per una agenzia concepita quasi come una piramide rovesciata, con tanti dirigenti e pochi addetti sul campo, l’esigenza di raggiungere gli obiettivi istituzionali è particolarmente pressante.

Elezioni regionali 2024
Verso la nuova giunta

Alessandra Todde pronta a una rivoluzione, ed è già toto-assessorati

di Umberto Aime
Le nostre iniziative