Cosmetici con il latte sardo, la 3A di Arborea scommette sulla bellezza

Un momento della presentazione dei cinque prodotti di bellezza della 3A

La linea di cosmesi si chiama Nisia, l'esordio nel settore Beauty della cooperativa lattiero casearia è stato presentato a Milano in un open day

ARBOREA. Dal latte ai prodotti di bellezza. La 3A di Arborea diversifica la produzione entrando nel settore della cosmesi. Il latte Arborea diventa un componente per la bellezza della pelle che si chiama Nisia e che è stata presentata ieri a Milano.

I prodotti della skin care Nisia sono cinque: una crema idratante per il viso, un latte idratante per il corpo, una crema nutriente per il viso, una crema nutriente per le mani e un siero per il viso “anti-età”, tutti con L5, formula che combina le proprietà cosmetiche del latte Arborea e quelle di 5 zuccheri di origine naturale che ne potenziano l’efficacia.

Gli articoli della linea Nisia saranno prodotti in 3mila pezzi per ogni cosmetico, per un totale di 15mila. Particolare attenzione sarà dedicata all’export: il packaging è infatti già multilingue. Per la vendita verrà inizialmente utilizzato il canale e-commerce nel sito www.terrediarborea.it/nisia, senza spese di spedizione.

Per la produzione Latte Arborea ha stretto una collaborazione con un’azienda leader nel settore “beauty”, la Pink Frogs che da 35 anni è una realtà nei mercati grazie alle collaborazioni con le più grandi marche del comparto. Pink Frogs si è dimostrato disposto a realizzare il prodotto utilizzando esclusivamente latte Arborea.

La cooperativa dell’Oristanese, prima dello sviluppo del progetto, ha svolto una ricerca di mercato, con risultati più che positivi. L’idea di una linea a base di latte Arborea è stata apprezzata proprio per la presenza di vero latte che la rende credibile e originale.

«Con la nuova linea Nisia – ha spiegato Francesco Casula, direttore generale di Latte Arborea – valorizziamo maggiormente le proprietà del nostro latte, diversificando la gamma della produzione Arborea e offrendo prodotti innovativi alle consumatrici. Il latte è stato il primo cosmetico della storia e con Nisia completiamo il suo ventaglio di utilizzo. Un altro elemento importante è che ci sono diversi casi positivi, a livello nazionale, di aziende dell’agroalimentare, del settore olio per esempio, che hanno differenziato la produzione utilizzando la materia prima locale e ottenendo risultati soddisfacenti. Pensiamo di seguire questo trend in un settore che, nella cosmesi naturale, negli ultimi anni ha mostrato una crescita interessante».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes