Alla Maddalena bagno di folla per il presidente

Al suo arrivo nell’isola ad accoglierlo curiosi e turisti E promette al sindaco: «Ci vedremo nei prossimi giorni»

INVIATA ALLA MADDALENA. Il primo tuffo del Capo dello Stato in versione turista è tra il pubblico che lo aspetta sotto il sole. Al suo arrivo nell’isola Sergio Mattarella ha il viso rilassato e sorridente. Da vacanza. Uno stile meno rigido che lo spinge anche a rompere il protocollo. Invece di entrare subito nella palazzina dell’Ammiragliato, il presidente sceglie di andare a salutare i cittadini. Stringe mani, sorride, ma non rilascia nessuna dichiarazione. L’inquilino del Colle manda in ferie anche la politica e inizia il suo periodo di relax alla Maddalena nell’abbraccio affettuoso del pubblico.

Dieci giorni di riposo per lui prima di affrontare un mese di settembre impegnativo dal punto di vista politico. E dopo un anno complicato. Dalla difficile gestazione del Governo agli attacchi troll sui social sui quali ora indaga la procura di Roma, sino alla tenuta dei conti pubblici, tema verso cui il Colle è molto sensibile. Una lunga meritata vacanza che il Capo dello Stato passerà insieme ai due nipoti e alla figlia Laura, arrivati con lui.

Ieri Mattarella è atterrato all’aeroporto Costa Smeralda a metà mattina. Per poi raggiungere La Maddalena in elicottero. Ad accoglierlo nell’elisuperficie dell’ex arsenale militare il comandante delle Scuole sottufficiali, Domenico Usai. Pochi minuti per i saluti e Mattarella è già dentro la macchina che lo accompagnerà all’Ammiragliato, in cui alloggerà per tutta la sua vacanza. Nessuna auto blu dalla linea super elegante. Ma una meno vistosa Seat grigia. Perfetto e discreto il servizio di sicurezza. A dare il benvenuto al presidente, il Capo di Stato Maggiore della Marina, l’ammiraglio di squadra Valter Girardelli e il sindaco Luca Montella. Una manciata di secondi e Mattarella non resiste al richiamo della gente che lo acclama. Prima saluta da lontano con la mano, poi va dritto verso giornalisti e cittadini. “Presidente ben arrivato”. “Continui così presidente”. “Non molli presidente”. “Grazie presidente”. Lui risponde stringendo le mani e ringraziando tutti. Dopo aver completato il suo mini tour tra turisti e residenti, prima sul lato destro e poi su quello sinistro, Mattarella rientra nella palazzina militare. Qui incontra il sindaco Luca Montella. «Gli ho donato un crest con il leone simbolo della Maddalena – racconta il primo cittadino – e gli ho spiegato il significato. Ma il presidente ha dimostrato di conoscere molto bene anche la nostra storia. Una persona molto cordiale e solare, ben diversa da come spesso appare in televisione. L’ho ringraziato per aver scelto la nostra isola per le sue vacanze e mi ha detto di aver potuto apprezzare la bellezza del nostro mare già durante il viaggio in elicottero». Fino a qualche giorno fa non erano previsti incontro di lavoro per l’inquilino del Colle in vacanza. Mattarella ha invece deciso di avere un colloquio privato con il sindaco Montella nei prossimi giorni. «Dopo avergliene fatto cenno subito ho chiesto al presidente spazi per discutere dei nostri problemi e con estrema cortesia si è dimostrato sensibile ad ascoltare – racconta –. Gli ho anche portato l’augurio di tutta la comunità perché possa trascorrere delle buone vacanze e ritemprarsi dagli sforzi istituzionali. L'isola che è infinitamente onorata della sua presenza saprà rispettare, come sempre ha fatto con i predecessori, la sua necessità di relax». Mattarella ha pranzato all’interno dell’Ammiragliato ma chi pensava a una passeggiata serale in stile Ciampi è rimasto deluso. Almeno ieri il Capo dello Stato ha deciso di recuperare le forze e di non mostrarsi in pubblico. Oggi molto probabilmente uscirà in barca. A disposizione della più alta carica dello Stato ci sono due imbarcazioni ormeggiate sul lungomare Mirabello. La pilotina d’altura y412 e il 16 metri Chaplin, barca a vela d’epoca di 16 metri donata alla Marina dalla famiglia Novi.

©RIPRODUZIONE RISERVATA



WsStaticBoxes WsStaticBoxes