Fondi europei, stage per 20 laureati sardi a Bruxelles

Nella sede della Regione Sardegna la conclusione del progetto Young work and territory in Sardinia

CAGLIARI. Venti giovani laureati, provenienti da altrettanti Comuni dell'Isola coinvolti nel progetto «Young Work and Territory in Sardinia», hanno raggiunto la sede della Regione Sardegna a Bruxelles, nel cuore delle istituzioni europee, per partecipare allo stage conclusivo. Con loro l'assessore regionale degli Enti Locali, Finanze e Urbanistica, Quirico Sanna: «Per rispondere alle sfide che ci attendono, il nostro territorio deve essere in grado di cogliere tutte le opportunità rappresentate dai fondi comunitari. L'iniziativa, sostenuta dalla Regione, ha l'obiettivo di formare professionalità esperte nell'ambito della progettazione europea in grado di affiancare i Comuni dell'Isola e supportare le amministrazioni nella partecipazione ai bandi».

Le amministrazioni locali coinvolte in Young Work and Territory in Sardinia sono i Comuni di Ardara, Collinas, Decimomannu, Desulo, Elmas, Escalaplano, Fonni, Iglesias, Mandas, Maracalagonis, Mogoro, Pula, Sarroch, Sant'Andrea Frius, San Nicolò Gerrei, Siliqua, Silius, Soleminis, Villasor e l'Unione dei Comuni dell'Anglona e Bassa Valle del Coghinas.

Per favorire questo percorso virtuoso, l'assessore Sanna, che ha portato a Bruxelles i saluti del presidente Solinas, ha annunciato la volontà di attivare tirocini della durata minima di un anno per i neo laureati sardi, da svolgere nelle sedi delle istituzioni europee. «La Sardegna - spiega l'esponente della Giunta - deve diventare un'eccellenza nell'utilizzo dei fondi europei, puntando sulle potenzialità rappresentate dai giovani che hanno partecipato a questo importante progetto».(Ansa).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes