Donne del vino, convegno ad Alghero

Domani si parlerà di sostenibilità in campo vitivinicolo ed enogastronomico 

ALGHERO. La delegazione Sardegna dell’ associazione nazionale “Le donne del Vino” ha organizzato per domani ad Alghero (il via alle 10,30 all’Ipsar) la tavola rotonda “Donne, Vino, ambiente in Sardegna”, per condividere con gli amministratori e i portatori di interesse del territorio i diversi passi per lo sviluppo dell'enoturismo, del comparto vitivinicolo ed enogastronomico. La data del 6 marzo è stata scelta perché è la Giornata nazionale del risparmio Energetico "M'illumino di Meno" ideata da Rai Radio 2 Caterpillar che quest'anno è dedicato alla piantumazione di alberi, unici che possano produrre ossigeno. E le imprenditrici del vino si sono impegnate a mettere a dimora delle piante nelle loro aziende. L'iniziativa ha avuto il patrocinio del Comune di Alghero, della Fondazione Alghero, dell'Ipsar “Emilio Lussu” nella cui sede si svolgerà il convegno e dell'Associazione italiana sommelier Sardegna.

L’iniziativa è coordinata e condotta da Nadia De Santis (Wine App e socia dell’associazione). Aprirà la mattinata il “padrone di casa” Vincenzo Graziano Scanu, dirigente dell’Ipsar, cui faranno seguito gli interventi dell’assessora regionale del lavoro Alessandra Zedda e dell’assessora comunale Giorgia Vaccaro. Una delegazione presentata l’associazione organizzatrice, quindi i contributi della sommelier e degustatrice dell’Ais Sassari Maria Daniela Perria, il presidente della Fondazione Alghero Andrea Delogu, il presidente del Parco regionale di Porto Conte-Amp Capo Caccia Isola Piana Alghero Raimondo Tilloca, il direttore generale dell’Amp Tavolara-Punta Coda Cavallo Augusto Navone. Il programma si concluderà con una degustazione dei migliori vini della Sardegna, naturalmente tutti prodotti da donne. (a.palm.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes