Solinas tiene ancora chiusi cartolerie, librerie e negozi per bambini

Un'ordinanza prolunga il divieto di apertura per le attività a cui invece il premier Conte aveva dato via libera

Quello che si era solo intuito durante la quotidiana conferenza stampa è ora stato precisato dal governatore Solinas. Il presidente infatti ha deciso di emettere un'ordinanza, che è stata pubblicata dopo la mezzanotte, in cui si reiterano le chiusure dei porti, degli aeroporti ma anche di tutti i negozi, esclusi quelli  come alimentari, edicole e farmacie, che erano già aperti. Quindi, contrariamente a quanto annunciato in diretta tv dal premier Conte, in Sardegna resteranno ancora chiuse cartolerie, librerie e negozi per bambini e altre attività a cui per oggi 14 aprile aveva dato il via libera il primo ministro solo alcuni giorni fa.

"Dobbiamo prima verificare come si sta muovendo la curva dei contagi _ ha spiegato Solinas _. Fra una settimana se i contagi saranno ulteriormente diminuiti come già sta accadendo, allora potremo prendere in considerazione la possibilità di aprire altre attività".

La Sardegna non è la sola Regione che non segue quanto permesso dal primo ministro. Già il Piemonte e la Lombardia hanno deciso ugualmente di tenere ancora chiuse quelle attività.

 

WsStaticBoxes WsStaticBoxes