La Nuova Sardegna

Sardinia Radio Telescope, il grande orecchio che ascolta gli extraterrestri

Paolo Curreli
Il radiotelescopio di San Basilio
Il radiotelescopio di San Basilio

Il radiotelescopio di San Basilio coinvolto nel progetto Seti (acronimo di Search for Extra-Terrestrial Intelligence) che scruta l'universo per scoprire segnali emessi da altre intelligenze

08 novembre 2020
1 MINUTI DI LETTURA





Si chiama “Breakthrough Listen”, il nuovo progetto del programma Seti alla ricerca di comunicazioni aliene. Il grande orecchio è concentrato sulle emissioni che arrivano da 100 galassie e da un milione di stelle “vicine”. A far parte di questa sofisticata rete d’ascolto è stato chiamato il Radio telescopio sardo di San Basilio, l'Srt (Sardinia radio telescope) che si erge nella conca di Pranu Sanguni. Un’affascinante coincidenza ha voluto che l’Srt sorgesse a pochi chilometri dal sito di Pranu Mutteddu dove le popolazioni preistoriche eressero menhir per segnare il movimento della luna e del sole. Un antichissimo osservatorio sui misteri dell’Universo. Emilio Molinari - direttore INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica- Osservatorio Astronomico di Cagliari): "Stiamo cercando l'inaspettato"

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

Elezioni regionali 2024
DIRETTA

Elezioni regionali in Sardegna, lo spoglio in tempo reale: è di nuovo testa a testa tra Todde e Truzzu. A Cagliari in arrivo Giuseppe Conte ed Elly Schlein – DIRETTA

Le nostre iniziative