Sardinia Radio Telescope, il grande orecchio che ascolta gli extraterrestri

Il radiotelescopio di San Basilio

Il radiotelescopio di San Basilio coinvolto nel progetto Seti (acronimo di Search for Extra-Terrestrial Intelligence) che scruta l'universo per scoprire segnali emessi da altre intelligenze

Si chiama “Breakthrough Listen”, il nuovo progetto del programma Seti alla ricerca di comunicazioni aliene. Il grande orecchio è concentrato sulle emissioni che arrivano da 100 galassie e da un milione di stelle “vicine”. A far parte di questa sofisticata rete d’ascolto è stato chiamato il Radio telescopio sardo di San Basilio, l'Srt (Sardinia radio telescope) che si erge nella conca di Pranu Sanguni. Un’affascinante coincidenza ha voluto che l’Srt sorgesse a pochi chilometri dal sito di Pranu Mutteddu dove le popolazioni preistoriche eressero menhir per segnare il movimento della luna e del sole. Un antichissimo osservatorio sui misteri dell’Universo. Emilio Molinari - direttore INAF (Istituto Nazionale di Astrofisica- Osservatorio Astronomico di Cagliari): "Stiamo cercando l'inaspettato"

Il servizio completo sul giornale in edicola e nella versione digitale

WsStaticBoxes WsStaticBoxes