In Sardegna tre canali per prenotare le vaccinazioni: Cup, telefono e medico di famiglia

Potenziato il sito web del Centro unico: riceverà le adesioni degli ultra ottantenni. Per loro a disposizione le dosi Pfizer e Moderna. Sinergie con lo screening

CAGLIARI La piattaforma Cup ha superato anche l’ultimo collaudo. È pronta per le prenotazioni degli over 80 da vaccinare con le dosi Pfizer e Moderna. Il via libera ufficiale è atteso per l’inizio della settimana, con mercoledì 17 annunciato come il giorno più probabile. Le procedure sono state definite, con anche il sempre più possibile coinvolgimento dei medici di famiglia, ma manca ancora la firma dei sindacati sul protocollo nazionale. Tra l’altro la stessa piattaforma sarà aperta (negli stessi giorni?) agli insegnanti, al personale scolastico e alle forze dell’ordine. Sono le categorie, con meno di 55 anni, che riceveranno le dosi Oxford, prodotte dall’AstraZeneca. Gli elenchi per la cosiddetta controprova saranno pronti nelle prossime ore e saranno trasmessi alla piattaforma dall’Ufficio scolastico e dal ministero dell’interno attraverso le prefetture.

La prima strada. I vaccinandi avranno la possibilità di accedere al sito https://cupweb.sardegnasalute.it. È lo stesso oggi a disposizione di chi prenota, sempre online, le visite specialistiche negli ospedali o negli ambulatori delle otto Aziende sociosanitarie. Fra qualche giorno sulla pagina sarà pubblicata una finestra, con questa intestazione «adesione vaccinazione», o una molto simile, con l’indicazione delle categorie comprese in questa fase della campagna. La prima, come annunciato, sarà quella degli ultraottantenni, poi gli insegnanti e le forze dell’ordine. Tutti dovranno inserire le informazioni personali per essere identificati: codice fiscale, numero della tessera sanitaria, recapito telefonico ed eventuale indirizzo mail. Oppure sarà possibile accedere alla piattaforma con l’identità digitale e quindi il codice Spid. Entro la stessa giornata, almeno stando alle previsioni, il vaccinando dovrebbe ricevere la conferma di quando, compresa l’ora, e dove gli sarà somministrata la dose. Per ora i punti vaccinali continueranno a essere solo gli ospedali. In futuro, se non ci saranno intoppi, la rete dovrebbe essere allargata agli ambulatori dei medici di famiglia e forse alle farmacie. Di sicuro, come annunciato dalla Regione, da questa procedura saranno esclusi gli ultraottantenni del Medio Campidano. A loro le dosi saranno somministrate nel fine settimana 20-21 febbraio, terza tappa dello screening di massa «Sardi e sicuri». Il doppio binario test-vaccini sarebbero dovuto partire oggi e domani a Nuoro, ma poi saltato per alcuni problemi tecnici e logistici.

La seconda strada. Stando alla tabella di marcia, i primi a essere vaccinati saranno gli over 80, che potrebbero avere più di una difficoltà nel collegarsi alla piattaforma Cup, e quindi per loro sarà possibile prenotarsi anche via telefono. Fra qualche giorno si saprà se il numero sarà lo stesso dell’attuale Cup (è il 1533 , gratuito da rete fissa) oppure ci sarà un centralino dedicato.

La terza strada. Per gli over 80 dovrebbe essere quella più semplice e immediata: prenotarsi attraverso il medico di famiglia. Ma prima che parta questa sorta di mediazione bisognerà vedere come andrà a finire la trattativa fra gli stessi medici e l’Ufficio del commissario nazionale per le vaccinazioni. La decisione finale è attesa all’inizio della settimana prossima. (ua)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes