Arrivano nell'isola 40mila vaccini ma c'è la falsa partenza per l'adesione degli over 70

Il portale "vaccinocovid.sardegnasalute.it" non va secondo molti utenti. Replica della Regione: piattaforma perfettamente funzionante

CAGLIARI. Fioccano le proteste in Sardegna nel primo giorno di adesione ai vaccini anti Covid per gli over 70 sulla la piattaforma dedicata vaccinocovid.sardegnasalute.it. «Il sistema - denunciano gli aventi diritto - non funziona, inseriamo il nostro codice fiscale e ci dice 'inesistente'. È la solita politica degli annunci: Oggi si parte, dichiarano i nostri governanti con enfasi. La verità però è un'altra, almeno per ora non si parte proprio».

La campagna di adesioni è stata aperta ai nati dal 1947 al 1951 esenti dal ticket per patologia. Le persone che si registrano sulla piattaforma saranno poi contattate con un sms che riporterà l'indicazione di luogo e ora della vaccinazione.

Ma sul disservizio per l'adesione ai vaccini anti Covid immediata la replica: nessun problema nella piattaforma. Lo chiarisce l'assessorato della Sanità della Regione Sardegna precisando che il portale funziona perfettamente e che se qualche over 70 non è riuscito a registrarsi le ragione possono essere tre: avere la tessera sanitaria scaduta, non rientrare nella fascia di età introdotta oggi - i nati dal 1947 al 1951 - oppure avere l'esenzione ticket per patologia. «Il server non ha mai dato problemi - fanno sapere dall'assessorato - nè oggi nè nei giorni precedenti. Lo dimostra il fatto che dal 31 marzo alle 15 di questo pomeriggio 6 aprile gli ultra 70enni registrati sono 16.008».

 

Intanto sono state consegnate proprio oggi in Sardegna altre 40mila dosi di vaccino Pfizer. Il quantitativo corrisponde al 2,7% di 1,5 milioni di dosi che - come annunciato dalla struttura commissariale guidata dal generale Figliuolo - raggiungerà le Regioni italiane.

Si tratta del lotto più consistente del farmaco dall'inizio della campagna e servirà in particolare per la vaccinazione dei più vulnerabili. A partire dal 19 aprile ed entro giugno dovrebbero poi essere recapitate circa duecentomila dosi di Johnson&Johnson. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes