Venti chili di coca tra il fertilizzante

Maxi sequestro della polizia a Cagliari con due arresti. La droga valeva 6 milioni

CAGLIARI. Colpo grosso della polizia che con gli uomini della squadra mobile ha messo le mani su un traffico di cocaina proveniente, via Albania e Calabria, dal sud America. Gli investigatori della sezione Criminalità diffusa hanno intercettato e 20 chili dello stupefacente arrivato nell'isola e 20.000 euro in contanti, il compenso per il corriere.

Il committente era Giovanni Portas, 40 anni, cagliaritano, venditore ambulante di frutta e verdura con una sfilza di precedenti giudiziari in materia di droga. A portare la coca dalla penisola in Sardegna, nascosta in un tir carico di concimi destinati alle aziende florovivaistiche del Cagliaritano e fustini di acido per una piccola industria di Macchiareddu, era il camionista Luca Serri, 42 anni, originario di Torino ma residente anche lui a Cagliari, dipendente di una società di autotrasporti.

Una volta tagliata e immessa sul mercato dello spaccio, la cocaina - pagata all'incirca 1 milione -, avrebbe fruttato al dettaglio fra i consumatori oltre 6 milioni di euro. Il blitz della squadra mobile, coordinato dal primo dirigente Fabrizio Mustaro e diretto sul campo dal suo vice Michele Mecca, è scattato sugli sviluppi delle indagini avviate, su informazioni acquisite, dagli uomini della sezione Criminalità diffusa.

Il momento propizio è arrivato giovedì mattina. I “segugi” della Mobile hanno atteso a Olbia l’arrivo del traghetto Moby Lines. Secondo informazioni, proveniente da Livorno, viaggiava la droga nascosta sul camion di Luca Serri. Gli agenti hanno seguito il mezzo con auto civili sulla statale 131, finchè ha svoltato per San Sperate. Lungo strada si è fermato davanti a un'azienda florovivaistica per consegnare alcuni sacchi di concime, ma a questo punto sono intervenuti i poliziotti: nascosto nel carico è stato trovato un borsone nero con i 20 chili di droga in panetti termo sigillati. L'operazione non è finita lì: al trasportatore è stato imposto di proseguire il viaggio fino a destinazione, con un poliziotto nascosto nel vano letto posteriore nella cabina di guida. A Macchiareddu, nel piazzale dell'azienda salina Contivecchi, c'era ad attendere Giovanni Portas: il camionista gli ha consegnato il borsone con la cocaina e lui gli ha passato un borsello con i 20mila euro pattuiti per il trasporto. A questo punto sono intervenuti gli altri poliziotti rimasti a distanza e hanno arrestato i due trafficanti.(lu.on.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes