Covid, poco meno di un terzo dei sardi hanno ricevuto almeno una dose di vaccino

In totale sono 450mila. Una ulteriore accelerazione si avrà con le somministrazioni di Johnson&Johnson appena distribuito agli hub

CAGLIARI. Sono circa 450mila i sardi che hanno avuto almeno una dose di vaccino. Nelle ultime 24 ore sono state somministrate 12.420 dosi e complessivamente in Sardegna si arriva all'85,6% delle inoculazioni rispetto alle fiale consegnate dalla struttura commissariale ch, nelle prossime ore, dovrebbe annunciare i nuovi target per la settimana in corso. Per l'Isola si dovrebbe passare dalle 11mila attuali alle 15mila per poi raggiungere le 17mila nel giro di pochi giorni.

Un'accelerazione che arriverà anche dall'unica dose prevista per il siero Janssen della Johnson & Johnson che è stato distribuito ieri 23 aprile dalla farmacia centrale dell'ospedale del Binaghi a tutti gli hub e centri di prelievo territoriali.

Quasi ultimata la fase della vaccinazione degli over 80 ora si sta procedendo, di pari passo all'ampliamento della platea a cui possono essere somministrati i sieri AstraZeneca e J&J, con le vaccinazioni di Pfizer e Moderna per le categorie fragili, anche se si registrano ancora alcuni ritardi. Secondo una stima su 13 mila vaccini al giorno, l'80% della popolazione sarda, sarà vaccinata - con entrambe le dosi ove previsto - a settembre 2021.

Nel frattempo prosegue la campagna di screening Sardi e sicuri nel nord Sardegna che si conclude nella sola giornata di oggi in 27 Comuni del Sassarese.

Continuano inoltre i controlli in ingresso per l'Isola realizzati dal Corpo forestale della Regione per vigilare sul rispetto delle regole stabilite per l'emergenza sanitaria da Covid-19. Ieri sono stati effettuati 1.984 controlli negli scali aeroportuali e portuali: 875 nell'aeroporto di Cagliari e 291 in quello di Alghero; 605 nel porto di Olbia, 103 in quello di Porto Torres, 55 a Golfo Aranci, 37 a Cagliari e 18 a Santa Teresa di Gallura. (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes