Via le mascherine all'aperto? L'Italia per ora frena

Salvini insiste con Draghi per imitare Germania e Francia

ROMA. Via le mascherine all'aperto. La Francia si allinea alla Germania mentre la Spagna seguirà la strada fra qualche giorno. E l'Italia? Per ora la prospettiva è che l'obbligo decada a luglio. Le spinte  per cambiare comunque, nel nostro paese ci sono. Salvini, ad esempio, è in prima linea in questa richiesta: "Chiederò a Draghi di dire basta alla mascherina all'aperto". Del resto già ora è possibile, per le strade delle città italiane, vedere tanta gente con la mascherina abbassata anche sino al collo oppure tenuta in mano o peggio ancora inserita al polso come un braccialetto.

Le cifre del Covid-19 in Francia sono in discesa «rapida», e per questo le autorità hanno deciso di togliere l'obbligo della protezione all'aperto e di eliminare il coprifuoco. In Italia la situazione è ancora migliore, e da tempo. Ma gli esperti frenano. Come un mantra si continua a ripetere che il virus circola ancora, tanto che le persone continuano a contagiarsi e qualcuno ad ammalarsi. E si registrano in diverse parti d'Italia anche dei focolai. Dunque la soluzione che viene prospettata è quella dell'eliminazione della mascherina sì, ma fra un mese. E comunque ciascuno di noi dovrà comunque portarsela appresso in ogni caso per utilizzarla negli spazi chiusi e comunque nelle situazioni particolari, come eventuali assembramenti

WsStaticBoxes WsStaticBoxes