Disoccupato in manette per una teglia di lasagne

Sardo accusato di rapina in Liguria, dopo un furto pesta due turisti

CAGLIARI. Il tentato furto di una teglia di lasagne si trasforma in rapina e per Luca Gervasio, un 46enne originario di Cagliari, il menù si è fatto improvvisamente indigesto, al limite del velenoso. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri di Monterosso, un piccolo gioiello affacciato sul Mar Ligure, nelle Cinque Terre, con l’accusa pesante di rapina e lesioni ai danni di due turisti coinvolti, loro malgrado, nel parapiglia. Tutto è accaduto domenica all’ora di pranzo. Gervasio è entrato in una focacceria che ha pochi tavoli riservati ai clienti e un servizio di asporto ed è riuscito ad afferrare una teglia di lasagne. Sperava di non essere visto considerata l’ora di punta e la presenza del solo titolare dietro il bancone e di una ragazza ai tavoli, ma le cose non sono andate così. Il tentato furto non è sfuggito all’occhio della commessa, insospettita dal modo fare dell’uomo e dalla oggettiva impossibilità di nascondere una teglia di lasagne sotto la maglietta, che ha lanciato l’allarme. Gervasio ha tentato di guadagnare l’uscita del locale e ha aggiunto danno al danno perchè per fuggire ha malmenato due clienti che stavano consumando il pranzo seduti nel tavolino più vicino alla porta e che hanno tentato di fermarlo. Il 46enne ha reagito colpendone uno al volto con una testata e “abbattendo” l’altro con due pugni. In quel momento è sopraggiunta una pattuglia dei carabinieri e l’uomo è stato bloccato.

Gervasio, da tempo senza fissa dimora e già noto alle forze dell’ordine, ha ammesso il furto ma non ha commosso nè i militari nè il gestore della focacceria. «Se mi avesse chiesto una porzione gliel'avrei pure data – ha ammesso il ristoratore – ma prima ha commesso un furto e poi ha aggredito due clienti del ristorante. Non posso proprio perdonarlo».

Tra l’altro Gervasio rischia di essere accusato di un altro tentativo di rapina, commesso sempre a Monterosso e sempre nella tarda mattinata di domenica. Sarebbe stato, infatti, riconosciuto da una turista straniera al quale un uomo ha tentato di portare via la borsa con dentro soldi e documenti. La turista era in compagnia del fidanzato che è riuscito a intervenire e a sventare lo scippo. Il mancato rapinatore è stato portato in carcere in attesa del processo e per un po’ dovrà scordarsi le lasagne.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes