Voli agevolati in Sardegna, il 3 novembre l'udienza del Tar sul futuro della continuità territoriale

Sia Ita che Volotea hanno presentato ricorso

CAGLIARI. Mercoledì 3 novembre al Tar di Cagliari si decide sul futuro della continuità territoriale in Sardegna dopo i ricorsi presentati da Volotea, prima, e Ita Airways. Entrambe le compagnie aeree erano state escluse - in tempi diversi - dalla gara con procedura d'urgenza per affidare il servizio di voli agevolati con oneri di servizio pubblico tra i tre aeroporti dell'Isola (Alghero, Cagliari e Olbia) e gli scali nazionali di Roma Fiumicino e Milano Linate. Il vettore low cost spagnolo aveva deciso di ricorrere ai giudici amministrativi dopo che stato escluso dal bando per la mancanza di alcuni requisiti formali ritenuti fondamentali dalla commissione di gara (documenti). La compagnia nata dalle ceneri di Alitalia era stata ugualmente esclusa dal bando d'urgenza per una carenza di «requisiti tecnici per partecipare».

Per entrambe le compagnie aeree si tratta di tre ricorsi, uno per ciascuna delle rotte messe a bando e poi assegnate a Volotea, a partire dal 15 ottobre, ma con successiva procedura negoziata. Proprio oggi 25 ottobre si è insediato il comitato paritetico di monitoraggio del servizio di continuità territoriale anche in vista dell'implementazione dei voli per i ponti di Ognissanti, Immacolata e feste natalizie. (Ansa).

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes