Capua e Cattaneo al Festival scienza

La virologa e la farmacologa senatrice a vita ospiti della kermesse di Cagliari

CAGLIARI. «La Scienza tra speranze e scoperte» è il titolo della 14esima edizione del Cagliari Festival Scienza, che si svolgerà da domani al 9 novembre. Un tema legato a quanto accaduto nell'ultimo anno e mezzo che ha visto proprio la scienza lottare in prima linea per sconfiggere la pandemia. «Se riflettiamo su quanto successo, questa edizione del Cagliari Festival Scienza non poteva che essere celebrata con questo titolo - ha sottolineato Maria Becchere, presidente dell'associazione Scienza società scienza –. Tanti sforzi sono stati profusi da quanti si sono prodigati in campo scientifico e non solo per identificare e studiare il tipo di virus, per debellare il Covid mediante i vaccini e non potevamo non riporre ogni speranza nella scienza affinché i vari studi portassero a risultati concreti». Molti gli incontri organizzati già dalla prima giornata che vedrà protagoniste le scienziate Ilaria Capua, virologa e direttrice del One Health Center of Excellence dell'Università della Florida, e la senatrice a vita Elena Cattaneo, farmacologa che ha dedicato i suoi studi alla malattia di Huntington e alle cellule staminali. Tra gli altri ospiti altre due donne: Manuela Battaglia, responsabile della ricerca della Fondazione Telethon, e Patrizia Caraveo, dirigente di ricerca dell'Istituto Nazionale di Astrofisica partner del festival insieme all'Istituto nazionale di fisica nucleare. Il 7 si terrà la tavola rotonda dal titolo «La scienza tra speranze e scoperte» coordinata dal Maria Del Zompo, già rettrice dell'Ateneo cagliaritano, mentre il 9 ci sarà la cerimonia di consegna del Premio nazionale Donna di scienza che offre un riconoscimento a figure femminili che abbiano contribuito a dare prestigio alla Sardegna in campo scientifico. Sarà consegnato anche il Premio donna di scienza Giovani voluto dalla Commissione pari opportunità del Comune di Cagliari. Prosegue la partnership con Giulia Giornaliste. Susi Ronchi, fondatrice di Giulia Sardegna, e Silvia Rosa Brusin, responsabile Tg Leonardo Rai, intervisteranno le vincitrici del Premio Donna di Scienza, mentre altre “Giulie” cureranno un progetto sul giornalismo. Il Festival proseguirà a Nuoro con un evento il 12 e 13 novembre e poi a Oristano, Siniscola, Isili e Iglesias.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes