Cagliari, sommersi anche i centri commerciali

Nel capoluogo strade come fiumi, in tilt i trasporti ferroviari. Paura a Siliqua per il crollo di una casa

CAGLIARI. Città e hinterland colpiti e affondati in un autentico inferno d’acqua venuto giù dal cielo per tutta l’altra notte e l’intera mattinata di ieri. Solo intorno alle 13 il maltempo ha concesso una breve tregua che già oggi potrebbe però essere infranta. Le strade si sono trasformate in breve in fiumi in piena e le piazze in laghi, mandando la città in tilt. Allagamenti dappertutto di scantinati, negozi e abitazioni al piano terra, anche i centri commerciali sono finiti sott’acqua. Già dal primo mattino sono arrivate alle centrali operative le segnalazioni di crolli, allagamenti e situazioni di pericolo di vario genere, fra cui gli immancabili cornicioni e gli alberi.

Le zone maggiormente allagate sono state come al solito quelle di via Roma, viale Diaz, viale Bonaria, viale Marconi, asse mediano e viale Poetto. Non potevano non ripetersi i problemi di sempre a Pirri, dove le strade attorno a piazza Italia sono diventate fiumi in piena. Numerose le auto rimaste in panne nel mare d’acqua, con gli occupanti costretti a scendere e trovare riparo in un posto sicuro. In via Palestrina un muro perimetrale di una palazzina è crollato su quattro auto parcheggiate a ridosso. A Cagliari c’è stato anche chi ha trovato lo spirito goliardico di mettersi in slip ed effettuare alcuni tuffi a spanciata nel lago che si era creato in via Dante, davanti al tribunale dei minori. Il video di qualche automobilista che ha assistito all’esilarante performance, è diventato virale sui social e il tuffatore ha potuto avere così la sua giornata di gloria.

Si è divertita sicuramente meno una famiglia di Siliqua che è scampata miracolosamente al crollo di un muro della propria abitazione in via Umberto. Le infiltrazioni dell’acqua piovana hanno fatto venire giù parte della casa, peraltro già lesionata. La coppia di anziani e il loro figlio che ci abitavano sono rimasti illesi e alloggiati a cura del Comune in una casa di riposo e, il figlio, in altra struttura. A causa dell’allagamento dei binari nella stazione di Cagliari è stato sospeso il collegamento ferroviario con Decimomannu fino alle 16, con i treni regionali sostituiti da autobus. Tantissimi i problemi per allagamenti anche nelle strade statali e provinciali del Cagliaritano, in particolare sulle 195, 554 e 387 al bivio per Soleminis. (l.on)

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes