Virginia Raggi in coda per un tampone Coro di critiche sull’ex sindaca di Roma

Diventa un caso la foto dell'ex sindaca Virginia Raggi immortalata mentre attende il suo turno per fare un tampone in una farmacia di Roma. La pentastellata ha ribadito che l'immunizzazione anti-Covid...

Diventa un caso la foto dell'ex sindaca Virginia Raggi immortalata mentre attende il suo turno per fare un tampone in una farmacia di Roma. La pentastellata ha ribadito che l'immunizzazione anti-Covid «è una scelta che va fatta ascoltando i medici e gli specialisti, non qualche politico che si improvvisa esperto». Ma c'è chi ora le chiede di chiarire se sia vaccinata o meno. Lo fa apertamente il leader di Azione, Carlo Calenda, secondo cui «questo dire non dire non è appropriato per una figura pubblica». Da Iv, il deputato Luciano Nobili la etichetta su Twitter come «no vax» e parla di «vergogna assoluta». L'ex inquilina del Campidoglio risponde a tono: «Non stavo facendo nulla di illegale e, a differenza di quanto qualcuno vuole insinuare, non ero in incognito. Dobbiamo fermare questa atmosfera di caccia alle streghe - il suo appello -. Le divise, vax e no-vax, sono sbagliate perché creano partigianerie avverse e pronte a scontrarsi».

A sorpresa al fianco di Raggi si schiera il leader della Lega, Matteo Salvini, l'antico avversario che ora però le porge la mano: «A tutto c'è un limite, che qualche giornale e qualche politico attacchino l'ex sindaco perché era tranquillamente in coda fuori da una farmacia romana per fare un tampone, come fanno altre migliaia di cittadini ogni giorno, è inaccettabile. Mala tempora currunt». E lei apprezza il gesto: «Ringrazio tutte le persone che mi hanno espresso solidarietà, dopo che il “'mostro” è stato sbattuto in prima pagina».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes