Covid, la Sardegna in zona gialla: sale la pressione in area medica

Sopra la soglia del 10 per cento i posti occupati in terapia intensiva

CAGLIARI. La Sardegna da oggi in zona gialla. Decisiva l'impennata dei ricoveri nell'ultima settimana: sopra la soglia di saturazione del 10% i posti letto in terapia intensiva, che sono fermi al 15% da quattro giorni, mentre sale al 18% (+1%) l'occupazione da parte di pazienti positivi nei reparti di area medica il cui limite normativo per restare in zona bianca è del 15%. In seguito all'introduzione dell'obbligo di green pass rafforzato, però, non cambia molto sulle regole da seguire per contrastare i contagi da Covid 19. Nei bar, nei ristoranti e nelle altre attività di ristorazione non vi sono più limiti riguardo al numero di persone che possono sedersi allo stesso tavolo, purché sia mantenuto il rispetto delle capienze e delle regole per l'esercizio di queste attività stabilite negli specifici protocolli di settore. Resta ferma la prescrizione sull'utilizzo delle mascherine obbligatorie all'aperto, ma è stretta sui non vaccinati, che potranno solo andare a fare la spesa e andare a lavoro, ma, in quest'ultimo caso se hanno meno di 50 anni (visto l'obbligo vaccinale per gli over 50). (ANSA).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes