La Nuova Sardegna

Il decreto

Dal 10 gennaio riparte anche in Sardegna l’ecobonus per i veicoli non inquinanti

Una postazione di ricarica per le auto elettriche
Una postazione di ricarica per le auto elettriche

Le risorse sono disponibili per auto, moto e veicoli commerciali

02 gennaio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Sassari Con 630 milioni di euro a disposizione complessivamente per tutta Italia, il 10 gennaio 2023 riparte anche in Sardegna l'ecobonus per favorire l'acquisto di veicoli non inquinanti di categoria M1 (autoveicoli), L1e-L7e (motocicli e ciclomotori) e N1 e N2 (veicoli commerciali). Le risorse disponibili, previste sia dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) 6 aprile 2022 che dalla Legge di Bilancio 2021, sono ripartite in varie categorie. Per l'acquisto di autoveicoli nuovi di fabbrica di categoria M1: 190 milioni per veicoli di categoria M1 con emissioni comprese nella fascia 0-20 grammi di anidride carbonica per chilometro (elettrici); 235 milioni per veicoli di categoria M1 con emissioni comprese nella fascia 21-60 grammi di anidride carbonica per chilometro (ibridi plug - in); 150 milioni per veicoli di categoria M1 con emissioni comprese nella fascia 61-135 grammi di anidride carbonica per chilometro (a basse emissioni). Il 5% di questi importi sono riservati agli acquisti fatti da persone giuridiche per attività di car sharing commerciale o noleggio, attività legata all'attività turistica e quindi molto importante per la Sardegna. Per i motocicli e ciclomotori di categoria da L1e a L7e: 5 milioni per i veicoli non elettrici e 35 milioni per i veicoli elettrici. Stanziati invece 15 milioni per i veicoli commerciali di categoria N1 e N2 elettrici. I concessionari potranno inserire le prenotazioni sulla piattaforma ecobonus.mise.gov.it solo a partire dalle ore 10 di lunedì 10 gennaio 2023. 

In Primo Piano
Il caso

Siniscola, Giovanni Bomboi dopo gli spari al Consorzio: «Ero esasperato, sono pentito. Non volevo ferire nessuno»

di Sergio Secci
Le nostre iniziative