La Nuova Sardegna

Arcipelago Sardegna
Arcipelago Sardegna

“Il sequestro di un bambino. Una storia vera”: Luca Locci presenta il suo libro a Pisa


	Il piccolo Luca Locci appena liberato in uno scatto di Claudio Gualà, storico fotografo della "Nuova Sardegna"
Il piccolo Luca Locci appena liberato in uno scatto di Claudio Gualà, storico fotografo della "Nuova Sardegna"

L’iniziativa è organizzata dall’Associazione culturale sarda “Grazia Deledda” e dalla Libreria Ghibellina

10 gennaio 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Pisa Venerdì prossimo 13 gennaio 2023 alle 17:30 l’Associazione culturale sarda “Grazia Deledda” di Pisa e la Libreria Ghibellina propongono alla Gipsoteca di Arte Antica dell'Università di Pisa (piazza San Paolo all'Orto 20) la presentazione del libro di Luca Locci “Il sequestro di un bambino. Una storia vera”, edizioni La Zattera (Cagliari, 20219.

Rapito a soli sette anni, il 24 giugno 1978, il protagonista rivive i 93 giorni della “prigionia”. Pagina dopo pagina ripercorre uno degli avvenimenti che negli anni ‘70 scosse l’opinione pubblica di Macomer, sua città natale, del Marghine e della Sardegna intera, mettendo a dura prova una delle famiglie di imprenditori più conosciute e stimate: i Locci.

La famiglia aveva trascorso la giornata di mare a Bosa, per poi fare rientro a Macomer all’ora del tramonto. Fu in quel momento, mentre la madre Paola era salita in casa, che il piccolo Luca, sette anni appena, venne portato via dai banditi dell’Anonima. Lo presero mentre giocava con gli amichetti di fronte a casa. Immediato scattò l’allarme, ma le strade deserte per la contemporanea sfida mondiale tra Italia e Brasile favorì la fuga dei banditi. Il padre di Luca, Franco, concessionario della Fiat a Macomer e pilota automobilistico, si trovava a Macerata per una gara.

Fu il secondo sequestro di un bambino in pochi mesi. La prigionia di Luca durò tre mesi, trascorsi quasi tutti all’interno di una capanna, legato e incappucciato. Il calvario del bambino si concluse il 25 settembre nelle campagne di Lula dopo il pagamento di un riscatto di 300 milioni di lire. L'autore dialogherà con Priamo Siotto, presidente della sezione di Nuoro dell'Unione Avvocati della Sardegna e Titina Maccioni. Coordina il dibattito la giornalista Eleonora Mancini. Ingresso libero. L’evento è organizzato con il sostegno della Regione Sardegna, della Fasi (Federazione delle associazioni sarde in Italia) e dell’Unione Avvocati della Sardegna.

In Primo Piano
La flotta

Antincendio: «In 15 minuti l’elicottero arriverà ovunque nell'isola»

di Luigi Soriga

Video

Processo Grillo, Corsiglia si difende in aula: «Nessun abuso, con la ragazza un rapporto sessuale»

Le nostre iniziative